Juve Stabia-Foggia 3-0. Prestazione sontuosa dei gialloblù, pugliesi annichiliti

La Juve Stabia torna al successo. Dopo il ko beffardo in casa nel recupero della 35esima giornata contro il Catanzaro, la squadra gialloblù di mister Pasquale Padalino ritrova la vittoria con una prestazione sontuosa raccolta ai danni del Foggia di Marco Marchionni. Le vespe hanno annichilito i pugliesi tra le mura di casa del Romeo Menti con il punteggio di 3-0, propiziato dal gol di Borrelli e dalla super doppietta di bomber Marotta. Fattore che ha influito e non poco sono le diverse defezioni con cui si è presentato il Foggia a Castellammare. Con questa vittoria, la Juve Stabia di Padalino resta salda in sesta posizione, a -2 dal secondo Bari e con la sicurezza di giocarsi un posto in Serie B attraverso i playoff. In occasione dell’ultima gara della regalar season, i gialloblù saranno impegnati a Umbria contro la Ternama.

JUVE STABIA INTRAPRENDENTE. LE VESPE LA SBLOCCANO CON BORRELLI – I ritmi di gioco sono subito molto elevati al Romeo Menti. Juve Stabia e Foggia si fronteggiano a viso aperto, mostrando un atteggiamento a dir poco propositivo. A crearsi la prima chance del match è proprio la squadra padrona di casa con Orlando che grazie ad una lieve deviazione di un difensore avversario si vede negare il gol, con la sfera che termina di poco al lato. Al 12′ è ancora la compagine gialloblù a portarsi ad un passo dal vantaggio con Marotta che da posizione favorevole stampa la palla sulla traversa. Poco dopo è proprio la Juve Stabia a sbloccare la gara con un’ottima azione corale dalla sinistra, capitalizzata da Borrelli. La reazione del Foggia di Marchionni arriva al 22′ con D’Andrea che a due passi dalla porta spara alto. Qualche minuto più tardi è l’estremo difensore Farroni a vestire i panni del protagonista con un’intervento prodigioso su Curcio, conclusione ospite maturata in seguito ad un’ottima azione manovrata. La squadra di Padalino torna a farsi vedere al 32′ con una botta dal limite di Caldore che non impensierisce più di tanto Di Stasio. Dopo Caldore, ad andare a caccia del gol è Marotta che con un missile da fuori area schianta la sfera sulla traversa. La Juve Stabia va all’assalto della metà campo rossonera anche nel finale dei primi 45, ma senza trovare la rete del raddoppio.

BOMBER MAROTTA CHIUDE I GIOCHI. LA JUVE STABIA TORNA A VINCERE  – Nella ripresa il copione resta lo stesso, entrambe le compagini si danno battaglia senza esclusioni di colpi. Al 53′ la squadra padrona di casa, dopo aver sfiorato il raddoppio in precedenza con bomber Marotta, trova la rete del 2-0 proprio con ‘El Diablo’ che sfrutta un assist millimetrico di Vallocchia per insaccare la sfera in rete con una sontuoso colpo di testa. Il Foggia di Marchionni prova a reagire con Curcio.  L’attaccante dei pugliesi cerca il gol della settimana tentando una rovesciata che termina di un non nulla al lato della porta di Farroni. Al 64′ è la formazione padrona di casa a tornare in auge siglando la rete del 3-0. A punire ancora una volta il giovane Di Stasio è Marotta con un gol da rapace d’aria. Il bomber delle vespe cala il tris nuovamente con. un imperioso stacco di testa, agganciando il suo 12esimo gol in 15 partite. La scena anche nei minuti conclusivi del match è della Juve Stabia, dove in più circostanze si porta vicina al gol del poker.

IL TABELLINO DEL MATCH

JUVE STABIA-FOGGIA 3-0 ( 1-0 pt)

JUVE STRABIA (3-4-3): 22 Farroni, 13 Mulè, 20 Troest, 24 Caldore, 8 Scaccabarozzi (83′ Garattoni), 14 Berardocco (83′ Suciu), 21 Vallocchia, 3 Rizzo, 11 Orlando (75′ Ripa), 29 Borrelli (67′ Fantacci), 10 Marotta (67′ Cernigoi).

A disposizione: 25 Russo, 26 Gianfagna, 2 Lia,  4 Elizalde, 5 Garattoni, 16 Bovo,  17 Guarracino, 18 Ripa, 28 Esposito, 30 Suciu, 32 Cernigoi, 33 Fantacci. Allenatore: Pasquale Padalino.

FOGGIA (3-5-2): 12 Di Stasio, 2 Galeotafiore (65′ Germinio), 4 Gavazzi, 16 Agostinone (77′ Cardamone),  11 D’Andrea (65′ Moreschini), 35 Turi (65′ Kalombo),  26 Iurato, 33 Rocca, 23 Di Jenno, 10 Curcio (88′ Dema), 32 Balde.

A disposizione: 34 Sarracino, 36 Iorio, 9 Dell’Agnello 13 Germino, 19 Kalombo, 20 Moreschini, 21 Garofalo, 24 Dema, 29 Cardamone, 30 Nivokazi. Allenatore: Marco Marchionni.

Direttore di gara: Filippo Giaccaglia di Jesi

Assistenti: Davide Meocci di Siena — Costin Del Santo Spataru di Siena

Quarto uomo: Enrico Gigliotti di Cosenza 

Ammonizioni:  Orlando (36′), Cardamone (78′)

Espulsioni:

Marcatori: Borrelli (14′), Marotta (53′, 65′)

Recupero:   0′ (pt),  3′ (st)

Dallo stadio Romeo Menti di Castellammare di Stabia, Nunzio Marrazzo (Ph Foggia Official Page)