Juve Stabia. Curva Sud contro Ripa, la risposta dell’attaccante

Maretta in casa Juve Stabia. La squadra si iscriverà al campionato, ma probabilmente dovrà fare a meno di uno dei pezzi pregiati, Francesco Ripa.

Sembrerebbe che la punta gialloblu non sia intenzionato a rinnovare e per questo la Curva Sud Stabia ha diramato un comunicato stampa definendolo mercenario. Ripa, però, non si sottrae al dialogo e tramite un post sul suo profilo di Facebook risponde all’accusa senza mezzi termini: “Pochi minuti fa apro Facebook e trovo una mia foto, nella quale bacio la maglia della Juve Stabia con scritto: “comunicato Curva Sud Stabia per i mercenari” -esordisce l’attaccante- non riesco a non scrivere!!!!!! Io NON SONO UN MERCENARIO e non lo sono mai stato, altrimenti avrei fatto altre scelte in questi 3 anni!!! La cosa che mi fa più male è quella frase COMUNICATO CURVA SUD STABIA e MERCENARIO, non me lo sarei mai aspettato…..Io ho sempre SUDATO ONORATO E RISPETTATO questa maglia.. in questi 3 anni ho sopportato tante cose, e penso che l’avete visto, sia il primo anno e sia l’ultimo (parlo di allenatori) e nonostante tutto ho continuato la mia avventura a Castellammare perch√© non volevo andare via e voi CURVA SUD STABIA mi avete sostenuto e aspettato anche dopo essere stato fermo un anno. Sono rientrato e penso di aver ripagato tutto il vostro sostegno, sia prima che dopo l’infortunio!!!!! il mio contratto scade oggi, non rinnovare un contratto non significa essere mercenari o non tenerci alla maglia anche perch√© io non ho ancora firmato da nessuna parte e ho sempre dato la priorità alla Juve Stabia ma devono esserci le condizioni per farlo!!!! Tutto qui. Mi dispiace davvero tanto, dopo aver dato l’anima per questi colori, per questa città ritrovarmi a farmi chiamare MERCENARIO mi fa davvero male!!!! Siete liberi di pensarla come volete ma io ho amato, amo e amerò sempre questa maglia!”

Futuro in bilico, quindi per il calciatore stabiese, deciso per il momento a non rinnovare. Nulla di certo, per ora. Il calciomercato inizia solo ora.

Cristina Mariano

Condividi