Juve Stabia, contro il Martina serve la vittoria

Dopo il buon pareggio fuori casa contro la temibile Caserta, le vespe sabato sera affronteranno il Martina Franca al Menti, con l’obbligo di centrare la vittoria contro i pugliesi, penultimi in classifica. Quale migliore occasione dunque, di ritrovare il successo dopo oltre due mesi di “magra” , puntando ad interrompere questo lungo digiuno che si protrae da sette partite, che di fatto è coinciso con una preoccupante discesa in classifica. Ritornare a vincere, è questo l’imperativo, che adesso sarebbe fondamentale non solo per il morale ma soprattutto per la classifica, decisamente preoccupare con i gialloblu che si trovano piazzate al quint’ultimo posto, in condominio con Monopoli e Catania. Le vespe che tuttora continuano ad allenarsi in quel di Casola, di certo mantengono alta la concentrazione e attenzione studiando a dovere i vari schemi e soluzioni di gioco da provare in vista della sfida interna.

In conferenza stampa, Stefano Maiorano ha parlato delle sue condizioni e del momento di forma delle vespe, lo apprendiamo dal portale ufficiale della società stabiese: Purtroppo i tanti problemi fisici, che hanno attanagliato me e molti dei miei compagni, fanno parte del gioco. Adesso però sono a disposizione e voglio dare il mio contributo – e aggiunge – Non ho i novanta minuti nelle gambe ma solo giocando posso raggiungere il top della forma, darò tutto me stesso. Sui prossimi impegni delle vespe: Dobbiamo ragionare di partita in partita, ognuna deve essere una finale a prescindere da chi avremo davanti. Adesso arriva il Martina dopo il positivo pareggio con la Casertana, massimo rispetto per l’avversario ma bisogna vincere. Chiude con un commento sul pubblico stabiese: I nostri tifosi sono stati fantastici a Caserta, adesso spero che tornino ad essere numerosi anche al Menti, dobbiamo remare tutti dalla stessa parte per raggiungere la salvezza il prima possibile. Anche Samuele Romeo ha risposto alle domande della stampa: A Caserta conquistato un buon punto, siamo contenti per questo pareggio che arriva s’un campo difficile. Abbiamo disputato un’ottima gara al Pinto, offrendo un buon primo tempo ma concedendo forse un po’ troppo ad inizio ripresa, dopo lo svantaggio però abbiamo reagito alla grande e abbiamo sfiorato anche il successo – e sottolinea – Situazioni come la clamorosa rimonta sfiorata a Pagani, ci devono far capire che abbiamo dei valori importanti e che tirandoli fuori non ci saranno problemi a salvarci con tranquillità. Purtroppo nel calcio capitano annate storte, è il nostro caso ma vogliamo tirarci fuori da questa situazione anche con l’aiuto dei nostri tifosi, con loro al nostro fianco non avremo problemi. Sul prossimo impegno di campionato: Non sottovalutiamo il Martina ma vogliamo conquistare la vittoria, è il momento di raccogliere punti importanti in casa.
Zavettieri sa di giocarsi molto proprio come immagine ed è assolutamente necessario mettere da parte la pareggite, e non a caso la Juve Stabia ha il record assoluto nel girone con 12 pareggi. Si deve ripartire, dunque dal pareggio di Caserta frutto di valori tecnici e di un grande carattere, e bisognerà confermarsi conquistando l’intera posta in palio contro il Martina Franca. I pugliesi saranno privi di Baclet per squalifica, uomo più rappresentativo del club, e finora non hanno racimolato in trasferta nemmeno un punto, e sarà quindi d’obbligo non fallire l’occasione per fare finalmente festa in casa e sfatare il tabù delle partite al Menti. La Juve Stabia avrà problemi di formazione; il tecnico dovrà fare a meno di Obodo a centrocampo che salterà per squalifica la prima gara di questa stagione, e di Cancellotti in difesa. Sarà dunque il capitano Favasuli pronto a rimpiazzare il compagno a centrocampo che farà coppia con l’ormai recuperato Maiorano, mentre sulla fascia spazio dall’ inizio all’ ultimo arrivato Grifoni.