Juve Stabia. Contini: “Ritorno a casa”. Lanzaro: “Scelta di vita”

Si è tenuta oggi, presso la sala stampa del Romeo Menti, la conferenza di presentazione dei neo-acquisti in casa gialloblù, Matteo Contini e Maurizio Lanzaro. Entrambi entusiasti per aver scelto di intraprendere questa nuova avventura, ecco le prime parole da calciatori della Juve Stabia: Siamo stati impressionati dal carisma del presidente Manniello e dalla tenacia con la quale ha condotto la trattativa, avevamo altre opzioni, ma alla fine abbiamo optato per Castellammare. Contini aggiunge: Per me è come un ritorno a casa, siccome mi sono trovato benissimo nei tre anni trascorsi a Napoli, adesso ho soltanto tanta voglia di fare bene.

Sempre l’ex Napoli spiega con quali motivazioni giunge a Castellammare: Ho sicuramente tanta voglia di giocare, anche perch√© a Bergamo ero chiuso, non mi spaventa il cambio di categoria, mi piace l’ambiente, questa è una piazza che può esaltare il modo come gioco.

Contini parla anche della sua condizione atletica e delle capacità di adattamento alla difesa a quattro: Sicuramente non sto bene atleticamente, con l’Atalanta mi allenavo coi fuori rosa e non ho preso parte a nessuna amichevole, per questo manca un po’ il ritmo partita. In difesa posso giocare benissimo sia a quattro che a tre.

Sabato scorso contro lo Spezia, Contini ha assistito alla gara dalal tribuna: Ho avuto una bellissima impressione della squadra e dello spirito che si è messo in campo; lo Spezia è una squadra che punta alla serie A ma io tanta differenza non l’ho vista, anzi meritavamo sicuramente qualcosa in più.

Un pensiero alla gara di domenica, contro la Reggina: Andremo a giocare in un ambiente caldo, loro sono arrabbiati perchè non hanno iniziato la stagione come si aspettavano avendo collezionato soltanto due pareggi, ma noi siamo più arrabbiati di loro e abbiamo voglia di riscattarci dopo le prime uscite.

Maurizio Lanzaro, invece, spiega le emozioni che prova nel trovare la Reggina, dopo aver trascorso 5 anni nella città calabrese: Sarà sicuramente un’emozione ritornare, dopo 7 anni, in quel di Reggio. L√¨ ho vissuto emozioni forti.

Poi spiega il perch√© della scelta di vestire la maglia gialloblù: E’ stata una scelta di vita, siccome sono campano, ora ho soltanto tanta voglia di rimettermi in gioco, sicuramente non sono al 100%, poich√© mi sono allenato solo e senza pallone, manca il ritmo partita, ma se il mister riterrà opportuno che scenda il campo darò tutto me stesso.

Infine i due si dicono soddisfatti di aver trovato mister Braglia e di aver avuto di lui una bella impressione. A chi gli chiede se avranno cali di tensione dovo aver calpestato terreni di gioco come quelli del Camp Nou o del Bernabeu rispondono: Cali di tensione non ce ne saranno, per noi è uguale giocare col Barcellona o col Cittadella, daremo sempre il massimo per conquistare i tre punti.

Infine, ultima considerazione sul sintetico: E’ la prima volta che giochiamo su un terreno cosi, ci dobbiamo ancora abituare al nuovo manto erboso.

Foto: SportCampania.it

dall’inviato
Gianluca Brancati

lanzarojuvestabia juvestabiacontinilanzaro continijuvestabia juvestabiacontinilanzaro3

Condividi