Italia U17. Niente Mondiale per gli azzurrini di Zoratto, vince il Messico

Un gran gol di Diaz e una rete nel recupero di Ochoa estromettono l’Italia dal Mondiale Under 17 e regalano al Messico la qualificazione ai quarti di finale. Si interrompe quindi ad Abu Dhabi il cammino della Nazionale di Daniele Zoratto, che dopo la sconfitta con l’Uruguay nell’ultimo incontro del girone subisce il secondo fatale ko contro i campioni del Mondo in carica. Hanno motivi per recriminare gli Azzurrini, partiti meglio del Messico nel primo tempo anche grazie a un pressing alto volto a contrastare l’abilità nel palleggio dei sudamericani e sfortunati nel finale, quando hanno sfiorato in almeno tre occasioni il gol del pareggio prima di essere puniti dal raddoppio in contropiede di Ochoa. Il Messico ‚Äì ha ammesso Daniele Zoratto ‚Äì ha dimostrato di avere qualcosa più di noi sia in fase di palleggio che dal punto di vista dell’esperienza. Abbiamo cercato di contrastarli con le nostre armi migliori, agonismo e pressing, abbiamo creato diverse occasioni da gol, ma purtroppo non siamo riusciti a concretizzarle. Resta comunque una grande esperienza per i ragazzi, che dopo il secondo posto all’Europeo sono riusciti a raggiungere gli ottavi di finale. In questo Mondiale all’Italia sono mancati i gol di Cerri, che ha fallito la prima occasione del match al 23′, quando non è riuscito a sfruttare l’assist di Vido ed è stato fermato dall’uscita tempestiva di Gudino. Alla prima occasione il Messico ha trovato il vantaggio grazie ad un capolavoro balistico di Diaz: destro a giro dalla distanza, Scuffet scavalcato e pallone sotto l’incrocio dei pali. Quando subisci il gol al primo tiro in porta dei tuoi avversari non è mai un bel segnale e l’Italia ha avuto la conferma di non avere la fortuna dalla sua parte al 35′, quando Romano si è avventato su una respinta con i pugni del portiere e di testa lo ha scavalcato con un pallonetto colpendo il palo interno. A inizio ripresa Zoratto ha mandato in campo Tutino per Steffè e Fabbro per un acciaccato Vido e proprio l’attaccante del Milan ha avuto sul destro l’occasione dell’1-1, ma il suo diagonale è terminato di poco a lato. Complice la stanchezza le due squadre si sono allungate nel finale, con l’Italia alla ricerca dell’1-1 e il Messico pronto a colpire in contropiede. Scuffet ha salvato il risultato su una conclusione a pochi passi dalla porta di Granados, poi Cerri e Fabbro hanno sfiorato il pareggio e all’ultimo respiro Ochoa ha spento le ultime speranze degli Azzurrini. Un 2-0 bugiardo, con la Nazionale di Zoratto che non riesce a ripetersi dopo il secondo posto nell’ultimo Europeo e torna con più d’un rimpianto. (italpress.com)

Condividi