Italia-Polonia 2-0. Apre Jorginho, chiude Berardi, azzurri vincono e convincono in Nations League

L’Olanda chiama, l’Italia risponde. Gli azzurri, nella quinta giornata del gruppo 1 di Nations League, stendono la Polonia al Mapei Stadium, al termine di un match dominato dal punto di vista tattico e del possesso palla. Nonostante le diverse assenze, i nostri connazionali mettono in scena una prestazione eccellente, Jorginho apre le marcature su calcio di rigore, mentre Berardi mette in ghiaccio la sfida, così la nazionale italiana balza al primo posto del proprio raggruppamento e mette nel mirino la Bosnia-Erzagovina, che affronterà il prossimo 18 novembre.

AZZURRI TRAVOLGENTI – Un’Italia propositiva e grintosa, che imbriglia la Polonia dominando la partita grazie ad una buona gestione del possesso palla. La nazionale azzurra minuziosamente prova a sfondare nelle strette maglie della retroguardia polacca, che difende con ordine e attenzione. I nostri porta colori sbloccano il match con Insigne, ma Turpin non convalida per posizione attiva di off side da parte di Belotti. L’Italia continua a costruire e l’insistenza viene premiata con il calcio di rigore conquistato da Belotti. Dal dischetto si presenta Jorginho, che spiazza Szczesny e sblocca la contesa. La Polonia prova a reagire, ma senza mai riuscire a vedere la porta difesa da Donnarumma. Così si chiude il primo tempo, con gli azzurri in vantaggio di misura sulla selezione polacca. Nettamente superiore la prestazione della nazionale italiana, che forse è solo sfortunata sotto porta, ma crea tantissimo.

BERARDI LA CHIUDE – Nella ripresa Brzeczek prova a cambiare le carte in tavola, buttando nella mischia Grosicki, Zielinski e Goralski rispettivamente al posto di Jozwiak, Szymansku e Moder, visti molto in difficoltà durante la prima frazione di gioco. In avvio del secondo tempo arriva la prima conclusiona della Polonia, prima con il neo entrato Grosicki che non da particolari preoccupazioni a Donnarumma. Un’Italia che gioca bene, brava a gestire il possesso palla, ma corta e attenta in fase difensiva. Diversamente il direttore di gara, il francese Turpin, non è in stato di grazia, due espulsioni non dare ai polacchi e un rigore non concesso alla selezione italiana, per un plateale tocco di mano in area di rigore, macchiano la prestazione del fischieto transalpino. Nell’ultimo quarto d’ora Brzeczek prova il tutto per tutto mandando in campo anche Milik e al posto di Linetty, aumentando il peso in attacco. Grolaski fa capire che non è la sua serata, perchè impiega poco per farsi cacciare fuori, infatti, in centrocampista dell’Almaty riceve due gialli e lascia in dieci sui compagni di squadra. Con la superiorità numerica l’Italia legittima la vittoria con Berardi che firma la seconda rete del match, al termine di una fitta trama di passaggi. Il match si chiude così, con l’Italia che supera la Polonia e torna al primo posto del gruppo 1 della Nations League.

TABELLINO DI GARA
ITALIA – POLONIA: 2-0 (1-0 pt)

Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (89′ Di Lorenzo), Acerbi, Bastoni, Emerson; Barella, Jorginho, Locatelli; Bernardeschi (64′ Berardi), Belotti (79′ Okaka), Insigne (89′ El Shaarawy). A disposizione: Cragno, Sirigu, Calabria, Ferrari, Pessina, Romagnoli, Soriano, Tonali. Allenatore: Alberico Evani

Polonia (4-2-3-1): Szczesny; Bereszysnki, Glik, Bednarek, Reca; Krychowiak, Moder (46′ Goralski); Szymanski (46′ Zielinski), Linetty (74′ Milik), Jozwiak (46′ Grosicki); Lewandowski. A disposizione: Fabianski, Skorupski, Bochniewcz, Kedziora, Piatek, Placheta, Rybys, Walukiewicz. Allenatore: Jerzy Brzeczek

direttore di gara: Clément Turpin (Francia)
assistenti: Nicolas Danos – Cyril Gringore (Francia)
IV ufficiale: Frank Schneider (Francia)

marcatori: 27′ rig. Jorginho (I), 84′ Berardi (I)

ammoniti: Krychowiak (P), Belotti (I), Goralski (P)
espulsi: Goralski (P)
angoli: 9-0
recuperi: 3’pt, 3′ st

ph credit: pagina ufficiale Nazionale Italia