Il Napoli fa la manita all’Udinese e alle concorrenti alla Champions League

Continua senza a testa alta la marcia del Napoli verso la prossima edizione della Champions League. Nella 36esima giornata di campionato di Serie A, gli azzurri hanno centrato il 23esimo successo stagionale battendo l’Udinese. Due reti nel primo tempo e tre nella ripresa, aprono le danze Zielinski e Fabian Ruiz, le chiudono Lozano, Di Lorenzo e Insigne. Nel mezzo la rete di Okaka. Una vittoria che permette alla squadra di Gattuso di fare un altro passo avanti per la conquista di un posto nella massima competizione europea per club.

DUE VOLTE PARTENOPE, POI I FRIULANI – Un Napoli concentrato e grintoso in avvio di gara prova subito a dettare legge. Possesso palla ad oltranza e verticalizzazioni veloci nel tentativo di scardinare la difesa dell’Udinese. Le occasioni, infatti, sono tutti per Insigne e compagni, prima il capitano dei partenopei prova ad impegnare Musso dalla lunga distanza, poi Di Lorenzo di divora il vantaggio da sotto porta. Ottima difesa quella friulana, anche sembra poter vacillare, mentre l’attacco non è pervenuto. Una gara vivace ma non giocata su ritmi esaltanti. Il risultato cambia poco prima della mezz’ora, dopo l’ennesima verticalizzazione su Osimhen. Il nigeriano controlla in area, ma trova l’opposizione di Musso, sulla ribattuta c’è il tap-in di Zielinski. Famelicamente il Napoli prima sfiora il raddoppio con l’ex Lille e poi lo centra con una prodezza di Fabian Ruiz da fuori area. Gli uomini di Gattuso provano a gestire il risultato, forti del doppio vantaggio, ma calano vistosamente e Okaka ne approfitta, per far rientrare in partita l’Udinese, accorciando le distanze. Con questo risultato le squadre vanno a riposo al termine della prima frazione di gioco.

POKERISSIMO AZZURRO – Ripresa che parte su buoni ritmi, l’Udinese più pimpante rispetto al primo tempo, mentre il Napoli cerca il pressing alto per colpire. Una tattica che paga, perchè gli uomini di Gattuso, poco prima dell’ora di gioco, firmano la terza rete del match con Lozano, che conquista palla su De Paul e batte Musso in uscita. Una rete che riporta tranquillità nei partenopei, che possono gestire nuovamente il doppio vantaggio. Timida reazione degli ospiti, che non produce pericoli dalle parti di Meret. Gli azzurri, più aggressivi e concreti, centrano anche la quarta rete. Sul poker c’è l’impronta di Di Lorenzo, che manda in rete una ribattuta di Musso su stoccata aerea di Manolas. A risultato ormai acquisito, il Napoli prova a dosare le forze in vista della sfida con la Fiorentina. Gattuso tira fuori il diffidato Osimhen, per preservarlo, mandando il campo Mertens. Quando manca circa un quarto d’ora al triplice fischio, i ritmi iniziano a calare. La squadra di Gotti inizia a pensare alla prossima gara di campionato, cone il Napoli che pensa alla trasferta di Firenze. Pura accademia, ma di qualità, quella degli azzurri negli ultimi scampoli di partita. In pieno recupero arriva la manita ad opera di capitan Insigne. Il match si chiude così, i partenopei compiono un ulteriore passo avanti nella corsa alla Champions League, che ormai vedono ad un passo.

TABELLINO DI GARA
SSC NAPOLI – UDINESE CALCIO: 5-1 (2-1 PT)

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Rrahmani, Hysaj (84′ Mario Rui SV); Fabian, Bakayoko (84′ Demme); Lozano, Zielinski, Insigne; Osimhen. A disposizione: Ospina, Contini, D’Agostino, Zedadka, Labriola, Cioffi, Elmas, Politano, Mertens, Petagna. Allenatore: Gennaro Gattuso

Udinese (3-5-1-1): Musso; Stryger-Larsen, Becao (54′ Ouwejan), Bonifazi; Molina, De Paul, Makengo (86′ Palumbo), Walace (54′ Forestieri), Zeegelaar (76′ Samir); Pereyra; Okaka (76′ Micin). A disposizione: Scuffet, Gasparini, De Maio, Llorente. Allenatore: Luca Gotti

direttore di gara: il signor Gianpaolo Calvarese della sezione di Teramo
assistenti: i signori Valerio Vecchi della sezione di Lamezia Terme e Giuseppe Perrotti della sezione di Campobasso
IV ufficiale: il signor Ivano Pezzuto della sezione di Lecce
VAR: il signor Luigi Nasca della sezione di Bari
AVAR: il signor Pasquale De Meo della sezione di Foggia

marcatori: 28′ Zielinski (N), 31′ Fabian (N), 41′ Okaka (U), 56′ Lozano (N), 66′ Di Lorenzo (N). 90’+1′ Insigne (N)

ammoniti: Bonifazi (U)
espulsi: //
angoli: 8-3
recuperi: 1’pt, 2’st

ph credit: Ansa