Il campano Anzalone alla conquista dell’Eccellenza calabrese: “Voglio lasciare un bel ricordo”

Dopo le esperienze con le giovanili della Salernitana, il Gladiator e la Frattese, il giovane attaccante Giuseppe Anzalone, sembrava destinato a difendere i colori dell’Ercolanese, in Serie D, ma poi il cambio di rotta, l’addio al club garanta per il trasferimento in Calabria, allo Scalea in Eccellenza.

L’attaccante classe 1997, in un’intervista concessa in esclusiva per la nostra redazione, ha parlato della sua nuova esperienza.

Prima di parlare della tua attuale squadra facciamo un passo indietro. Inizialmente hai firmato con l’Ercolanese, hai giocato qualche amichevole facendo anche gol. Raccontaci cosa è successo come mai sei andato via.
“Si proprio cos√¨ stavo ad Ercolano e, come hai detto tu, ho iniziato bene facendo anche gol in amichevole, poi insieme alla società abbiamo deciso di prendere un’altra strada”.

Nuova piazza, fuori Campania, come ti senti in vista di questa nuova esperienza?
“Sinceramente è la prima volta che gioco in eccellenza calabra e non vedo l’ora di iniziare”.

Come ti hanno accolto a Scalea tifo e società?
“I miei nuovi compagni mi hanno fatto sentire subito a casa e i tifosi mi hanno accolto in maniera stupenda augurandomi di fare bene con qualche messaggio su Facebook”.

Hai già fatto qualche allenamento? Raccontaci le tue prime impressioni.
“Oggi è stato il mio primo allenamento e sinceramente ho avuto impressioni positive, la squadra mi piace e sono sicuro che faremo bene sicuramente”.

Quali sono i tuoi obiettivi stagionali?
“Sicuramente mi auguro di partite con il piede giusto facendo qualche gol perch√© vorrei togliermi qualche sassolino dalle scarpe”.

Questo Scalea dove vuole arrivare?
“Obbiettivo sicuramente è quello di un campionato tranquillo, e abbiamo tutte le qualità per dire la nostra in questo campionato, Ovviamente dipende tutto da noi”.

Raccontaci come hai reagito alla chiamata dei calabresi?
“Non ci ho pensato due volte, conoscevo già per nominata la società dello scalea e per me sarà un onore vestire questi colori”.

Come valuti la rosa fino ad ora?
“Siamo una buona squadra. Siamo una squadra giovane con tanta voglia di lavorare e di migliorarci giorno dopo giorno”.

Raccontaci che tipo di calciatore sei, ruolo ,caratteristiche.
“Che dire, non mi piace tanto parlare di me, preferisco siano gli altri a farlo. Ho iniziato a giocare esterno d’attacco, poi da tre anni a questa parte mi sono spostato centrale perch√© sono uno che ama molto attaccare la profondità e buttarsi negli spazi”.

A che età hai iniziato a giocare e dove hai giocato?
“Ho iniziato a giocare all’età di 5 anni alla scuola calcio N.A.G.C PEZZULLO poi ho fatto tutto il settore giovanile della salernitana (sono stato 5 anni). Dopodich√© sono stato al GLADIATOR (serie D) e l’anno scorso FRATTESE (serie D)”.

Dove speri di arrivare? E quale piazza sogni?
“Nessuna in particolare ti sono sincero, penso soltanto a fare bene e a lasciare un buon ricordo di me”.

Un appello ai tifosi e cosa prometti?
“Ai tifosi prometto di dare sempre il massimo e di sudare la maglia ogni volta mi verrà data l’opportunità”.

Un saluto personale alla piazza
“Saluto tutta la tifoseria dello scalea e gli chiedo di essere numerosissimi già da domenica a sostenerci perch√© abbiamo bisogno di loro”.

A cura di Carol Violante