Herculaneum. La società tuona: ”Non tolleriamo soprusi”

La società ASD A.V. Herculaneum 1924 vuole rendere noto un episodio increscioso avvenuto oggi allo Stadio “Solaro”, avvenuto al termine della seduta di allenamento, che, come da prassi, stava per concludersi alle ore 16.30. Qualche minuto prima, intorno alle 16.25, il presidente della A.S. SC Ercolanese, il signor Salvatore Ruggiero, ha intimato, con toni molto accesi ed un’aggressione verbale ai danni del capitano Ferdinando Salvati, che ha preso le redini della discussione a nome della squadra, di abbandonare il campo per far posto alla sua scuola calcio, dicendo che la squadra avrebbe dovuto lasciare immediatamente il terreno di gioco. Queste le motivazioni: favori da parte del Comune di Ercolano ad una società che non appartiene alla città e che viene da fuori città. Ci stupiamo di tali parole, in primis perchè la società A.V. Herculaneum 1924 non ha mai ricevuto aiuti da parte del Comune di Ercolano, che, come già ripetuto più volte, chiede un canone per il fitto del “Solaro” pari a 17.000 euro annuali. In secondo luogo, non è sicuramente comprensibile il motivo per il quale un imprenditore che non sia di Ercolano non possa investire denaro nella suddetta città. Ormai è manifesta la volontà di farci andare via da Ercolano ed oggi se ne è avuta l’ennesima prova con un episodio altrettanto sgradevole: durante gli allenamenti le porte da gioco piccole erano legate con catene e lucchetti in modo da non poter essere usufruire ed il cancello interno del campo aperto in continuazione da estranei che si infiltravano all’interno del campo con ragazzini che sottraevano palloni acquistati proprio oggi. Tutto questo è inaccettabile per gli sforzi economici fatti dalla nostra Associazione Sportiva Dilettantistica, che nasce non a scopo di lucro, a differenza delle scuole calcio che hanno altri interessi sul territorio ed hanno un ritorno economico. Non possiamo più tollerare questi soprusi e chiediamo chiarezza con un intervento da parte dell’amministrazione comunale. A questo punto il presidente Francesco Annunziata, che con la società non ha mai avuto il permesso di aprire una scuola calcio al “Solaro”, comincerà ad attivarsi per trovare altri campi, nella città di Ercolano, dove poter costruire una scuola calcio e raccoglierà la sfida praticando prezzi competitivi e assumendo istruttori abilitati e qualificati, mettendo a disposizione anche un pullman per portare i bambini al campo. A tutela dei bimbi e dei genitori stessi, rendiamo noto che nessuna scuola calcio di Ercolano, al momento, è collegata con la nostra società e che quindi non esiste una “Scuola Calcio A.V. Herculaneum 1924” che appartiene alla nostra società.

Ufficio stampa ASD A.V. Herculaneum 1924 – Dario Gambardella

 

Condividi