Hellas Verona-Napoli 0-2. Milik e Lozano stendono gli scaligeri, azzurri continuano a vincere

Il Napoli da seguito alla vittoria della coppa Italia ottenendo i tre punti nella sfida del Marcantonio Bentegodi contro l’Hellas Verona. Tre punti importanti per la squadra di Gennaro Gattuso che continua ad inseguire il sogno Champions League. Due reti, una per tempo, consegnano la vittoria ai partenopei contro la compagine gialloblù, mai doma.

MILIK BESTIA NERA DEGLI SCALIGERI – Un match bloccato per lunghissimi tratti. Un Napoli guardingo che prova comunque a dire la sua contro l’Hellas Verona, che non smette mai di correre. Questo è ciò che si assiste allo stadio “Marcoantonio Bentegodi” nella prima frazione di gioco. Gli scaligeri, più propositiva, sfiorano il vantaggio in alcune occasioni, quella di Verre la più clamorosa. Alla mezz’ora il risultato non si schioda dal pareggio, le reti restano inviolate mentre il cronometro gira e si incammina verso la fine del primo tempo. Da nulla, o meglio da un calcio d’angolo arriva la prima rete del match, dopo quasi quaranta minuti di gioco. Politano da azione da corner pesca Milik in area di rigore che non sbaglia e batte ancora i veronesi, per la quarta volta in tre partite. La squadra di Juric non si perder d’animo e reagisce subito alla rete subita, senza però trovare il pareggio. Si va a riposo con il Npaoli in vantaggio di misura in quel di Verona.

LOZANO FIRMA IL RADDOPPIO – Nella ripresa, il Napoli vicino al raddoppio con Allan, ma Silvestri si oppone bene alla conclusione del centrocampista. Una gara viva e molto combattuta dalle squadre in campo, il Verona non demorde, mentre gli azzurri provano a chiudere i conti. Gli scaligeri trovano il pareggio con Faraoni su assist di Zaccagni, ma la rete viene annullata da Pasqua solo dopo consulto VAR, per fallo di mano del fantasista gialloblù. Trascorsa un’ora di gioco gli uomini di Gattuso continuano a gestire il vantaggio, provando a chiduere gli spazi nelle sortite offensive dei padroni di casa. Un copione che si ripete per tutto il match, ma nel finale arriva il raddoppio dei partenopei. Ancora un’azione da calcio d’angolo, Ghoulam la manda in area di rigore e Lozano torna alla rete con la maglia azzurra. La rete firmata dall’ala messicana è quella che decreta anche il risultato finale, con il Napoli che si aggiudica la vittoria dopo sei minuti di recupero, contro un Verona che si è dimostrato in salute e che non ha mai mollato.

TABELLINO DI GARA
HELLAS VERONA – NAPOLI: 0-2 (0-1 pt)

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Empereur; Faraoni, Amrabat (84′ Stepinki), Miguel Veloso, Lazovic (84′ Dimarco); Zaccagni (70′ Salcedo), Verre (77′ Pessina); Di Carmine (70′ Pazzini). A disposizione: Berardi, Radunovic; Bocchetti, Lovato, Gunter, Adjapong; Badu. Allenatore: Ivan Juric

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj (67′ Ghoulam); Zielinski, Demme (72′ Lobotka), Allan (67′ Fabian); Politano (84′ Lozano), Milik (72′ Mertens), Insigne. A disposizone: Meret; Mario Rui, Luperto, Younes, Elmas, Callejon; Llorente. Allenatore: Gennaro Gattuso

direttore di gara: il signor Fabrizio Pasqua della sezione di Tivoli
assistenti: i signori Alessio Tolfo della sezione di Pordenone e  Emanuele Prenna della sezione di Molfetta
IV uomo: il signor Alessandro Prontera della sezione di Bologna
VAR: il signor Maurizio Mariani della sezione di Aprilia
AVAR: il signor Giacomo Paganessi della sezione di Bergamo

marcatori: 38′ Milik (N), 90′ Lozano (N)

ammoniti: Faraoni (HV), Koulibaly (N)
espulsi: //
angoli: 7-4
recuperi: 4’pt, 6’st
note: due cooling braek, uno per tempo

fonte foto: IlMattino.it

Condividi