Gravagnoli risponde a Simonetti: “Mai raggirato nessuno, vi spiego”

Nella mattinata di oggi, Gennaro Simonetti ha accusato il direttore sportivo ex Neapolis Antonio Gravagnoli di averlo “raggirato” al momento della trattativa per approdare la Neapolis. Il diesse, però, ha voluto subito rispondere all’accusa raccontando la sua versione dei fatti,

“Non mi sono mai permesso di raggirare nessuno -esordisce alla nostra redazione Gravagnoli- Infatti, lui sa che io mi sono dimesso due giorni dopo che lui è andato via dalla Neapolis. Che cosa avrei dovuto fare? Sono stato io a chiamarlo per dirgli che l’accordo era saltato perchè i presidenti avevano deciso di ridimensionare. Io appena saputo ho dato le dimissioni e infatti non sono più il diesse della Neapolis. Lo dice anche lui, smentendo subito l’accusa che mi fa.

I presidenti caduti dalle nuvole? No, loro sapevano dell’accordo, poi evidentemente hanno cambiato idea. Quindi io non ho raggirato nessuno. Sappiamo tutti che dall’Eccellenza a scendere gli accordi si prendono verbalmente perchè non è previsto un contratto, dunque non c’è nulla di scritto. Lungi da me, comunque, fare polveroni e polemiche, ma volevo solo chiarire la mia posizione”.