Givova Scafati. Espugnata Brindisi, l’Happy Casa si arrende solo alla sirena

Givova Scafati conquista la quinta vittoria della stagione: 10 punti e decima posizione per i gialloblù. Espugnato il PalaPentassuglia, il quintetto di Caja battono 75-71 l’Happy Casa Brindisi.

Una grandissima vittoria di carattere per la Givova Scafati di Attilio Caja, che espugna il PalaPentassuglia e si porta a dieci punti in classifica. Due punti conquistati con la fora di volontà, ma soprattutto la lucidità.

Brindisi in avanti, Givova in rimonta

Il primo quarto regala emozioni sin da subito, quanto meno per i padroni di casa. Il quintetto salentino, infatti, sigla un parziale di 5-0, ma con Logan e Okoye arrivano anche i primi punti di Scafati, che va a -1. Situazione che dura, perchè l’Happy Casa avanza, con la tripla di Perkins. Logan risponde dall’arco. Arriva il sorpasso per la Givova e ancora con Logan in step-back trova il nuovo massimo vantaggio: +4.  Okoye, però, commette fallo e permette a Brindisi di accorciare prima e tornare in vantaggio poi.

La risposta gialloblù non tarda ad arrivare e si va sul primo pareggio della gara: 14-14, che dura pochissimo, perchè in contropiede l’Happy Casa si ritrova davanti. Fallo e dunque giocata da tre per i bianchi, che salgono a 17 punti. Il primo quarto si chiude con il vantaggio casalingo: 19-16.

Nel secondo periodo canestri abbastanza freddi. Ci vogliono oltre quattro minuti per vedere i primi punti. Tante le azioni, ma sono soprattutto quelle in difesa a prevalere. Tiri sbagliati, stoppate e rimbalzi difensivi caratterizzano il secondo quarto fino al 6 minuto. Ci pensa Rossato a siglare con un tiro da due dall’angolo valevole per il -1. Logan è già il miglior realizzatore con 8 punti, mentre Okoye viaggia sul filo del rasoio, avendo accumulato tre falli personali.

Torna in avanti di tre punti l’Happy Casa, favorita poi anche dalla lunetta su cui Perkins mette a segno altri punti. Colpevole Thompson, che arriva anche lui ai tre falli personali. Con Bowman Brindisi sigla il nuovo massimo vantaggio: +6. Scafati accorcia grazie a Stone, che prende anche il tiro libero, sbagliandolo. Gli ultimi minuti del primo tempo e del secondo periodo si giocano sulla parità. Brindisi prova ad allungare, ma Stone, Logan e Pinkins non glielo permettono agganciando tre volte il pareggio.

Con gli 11 personali, Logan porta anche i suoi n vantaggio, ma ci pensa Reed a risponde e riportare il risultato sulla parità: 29-29.  Il soprasso definitivo arriva sul filo dell’intervallo con un fade-away di Stone che vale il 29-31.

Scafati dilaga, Happy Casa in corsa solo nel finale

Nel terzo tempo la Giovova Scafati dilaga, arrivando ad un vantaggio massimo di +12 punti. Happy Casa, che non riesce a tenere il passo, fino agli ultimi quattro minuti. Rincorre il quartetto di Frank Vitucci, che trova il -9, ma viene subito ripristinato il +12 grazie ad Okoye dall’arco. Prova ad allungare Scafati con un alley-oop, ma Burnell va di stoppata e trova anche la tripla del -9. Dai e vai per l’ala di brindisi che trova anche un’altra tripla valevole per il -6.

Allunga nuovamente Stone con una schiacciata che vale il +10. Oloye prova anche allungare con un altro tiro da due, ancora di schiacciata, ma Burnell salva tutto con un tap-out. Il quarto si chiude con Scafati davanti: 42-50.

Nell’ultimo si accende la spia dell’Happy Casa, che prova a tenersi sulla scia di Scafati. Primi minuti con pochi punti a segno ed un Brindisi che sbaglia anche dalla lunetta. Bowman e Reed rimette le cose a posto, facendo scendere il passivo a -4. In pochi tocchi, grazie a Thompson e Logan, però, Scafati si ritrova di nuovo col +8 in tasca. Comincia il botta e risposta tra le due squadre.

Sul 53-60, Logan è protagonista di un’azione maiuscola: battaglia per il possesso e assist per Pinkins che manda nel canestro la tripla del 53-63.  Gli ultimi quattro minuti, regalano emozioni e punti in continuazione giocando sui secondi dei possessi e degli extra-possessi. Vantaggio gialloblù che viene poi dimezzato grazie anche ad un dai e vai di Mascolo, che va a segno con quattro punti in pochi secondi. Punti che permettono a Brindisi di scendere sul -4. L’ultimi minuto si gioca sulla lunetta e sui bonus di entrambe le squadre.

Happy Casa che prova a rimettere tutto in discussione, ma a 10 secondi dalla fine Logan porta il vantaggio a +5: 70-75. Risponde Bowman ma, come lo stesso Logan, riesce a mettere in canestro solo uno dei tiri liberi a disposizione. Alla sirena il punteggio è di 71-75.

Tabellino

Happy Casa Brindisi-Givova Scafati Basket 71-75 (19-16; 10-15; 13-19; 29-25)

Happy Casa Brindisi: Etou 6, Burnell 9, Bowman 16, Mascolo 7, Rismaa 8, Reed 10, guadalupi N.E., Bocevski N.E., Mezzanotte 3, Bayehe 0, Perkins 12, Dixson N.E. Allenatore Francesco Vitucci

Givova Scafati Basket: Okoye 15, Pinkins 10, Butjankovs 12, Logan 21, Stone 11, Thompson 4, Caiazza N.E., De Laurentiis N.E., Rossato 2, Imbrò 0, Monaldi N.E., Tchintcharauli N.E: Allenatore: Attilio Caja