Gelbison, De Sanzo: “Dobbiamo cambiare registro”

Dopo la sconfitta di Potenza, la Gelbison si appresta ad affrontare domani pomeriggio al “Guariglia” di Agropoli la Virtus Francavilla in quello che è un altro delicato scontro diretto. Il trainer dei cilentani, Fabio De Sanzo, è intervenuto nella consueta conferenza stampa pre partita: “Parliamo di una formazione già abituata a questo campionato” – ha esordito – “e che l’anno scorso ha disputato i playoff.  Non mi interessa il discorso dei loro pochi punti in trasferta. Dobbiamo pensare a noi e cambiare registro. Voglio più determinazione, più carattere, grinta e consapevolezza dalla mia squadra rispetto alla partita di Potenza. Non è più il tempo delle chiacchiere, bisogna fare i fatti per ottenere qualcosa che ci meritiamo”,

Tumminello, nuovo arrivato dal Crotone, aiuterà in attacco la squadra rossoblu: “Il ragazzo è fermo da una settimana, dieci giorni a causa di un problema fisico. Sicuramente, se ci sarà la necessità, lo inseriremo a partita in corso. E’ stato un obiettivo di questa società, ci puntiamo tanto, è un ragazzo che ha calcato campi importanti, ma ha avuto degli infortuni. Era l’attaccante che volevamo fortemente”.

Gelbison senza Cargnelutti e Papa. Al posto dell’ ex romanista ci sarà Granata in uno dei braccetti difensivi del 3-5-2. “Mi aspetto il massimo da tutti” – dice De Sanzo – “dobbiamo essere compatti, al netto di infortuni e squalifiche, questa partita ci deve dare qualcosa che abbiamo perso nelle ultime settimane, anche in termini di orgoglio. Questa settimana abbiamo lavorato sull’ aspetto caratteriale, dobbiamo stare attenti ai cali di tensione e al nervosismo accumulato. Subito dopo il gol preso siamo andati in bambola a Potenza, dobbiamo dimostrare grinta anche dai giovani di vent’ anni, cosa che già hanno dimostrato. Granata ha già giocato in questa categoria, anche da lui mi aspetto molto, spero che abbia i novanta minuti nelle gambe. Anche da lui mi aspetto grande concentrazione. Infantino? L’ ho visto bene nei 50-60 minuti domenica, anche lui viene da più di un mese di inattività.  E’ un elemento di esperienza importante per noi, più giocherà più entrà in condizione. Con De Sena si integra bene, come con qualsiasi compagno, non si tratta di un giocatore inventato da me, la sua carriera è nota”.

La conferenza si conclude con un appello ai tifosi: “I nostri sostenitori devono starci vicini. Anche a Potenza sono venuti ad incoraggiarci. Tutto l’ambiente deve essere compatto e darci una mano per farci portare la barca al porto”.  Nella Gelbison oltre a Cargnelutti e Papa, mancheranno anche i lungodegenti Mesisca, Statella e Caccavallo, oltre a D’Agostino. In porta ancora Anatrella. Per i pugliesi l’unico assente sarà Cisco, per squalifica.