Gelbison. Cilentani all’esame Giugliano, De Sanzo: “Sarà una battaglia”

Dopo la sconfitta nel turno infrasettimanale contro il Monterosi che ha interrotto la serie positiva di quattro vittorie in altrettante gare di campionato, per la Gelbison non c’è neanche il tempo per leccarsi le ferite.

Già domani infatti i cilentani faranno visita al Giugliano, un test importante che darà significative risposte al gruppo guidato da Fabio De Sanzo, il quale ha illustrato così la gara nella conferenza stampa pre match:

“In questa categoria tutte le sfide sono importanti. Incontreremo una squadra che ha un buon organico, non perde da tempo e che dispone di un buonissimo allenatore, molto esperto per questa categoria. Ci aspetterà una battaglia: loro vorranno dire la loro e noi vogliamo riscattarci dopo la brutta prestazione di mercoledì dove abbiamo pagato dazio dal punto di vista fisico e mentale”.

Dopo il passo indietro, seppur con pochi giorni di allenamento a disposizione, il trainer calabrese ha lavorato sotto il profilo della determinazione: “Se non siamo determinati e compatti sappiamo che possiamo andare in difficoltà contro qualsiasi avversario” ha avvertito, in quello che è il suo leitmotiv da quando siede sulla panchina rossoblu.

Contro il Giugliano, complice anche la squalifica di Gilli, tornerà dal primo minuto Cargnelutti, che dopo l’infortunio aveva giocato solo qualche spezzone: “Mi aspetto da lui temperamento, fisicità, ma soprattutto voglia e grinta” ha sottolineato De Sanzo. Non è tra i convocati neanche Sorrentino, uscito malconcio dal match contro il Monterosi, per lui quindici punti di sutura, se ne riparlerà fra una settimana, dieci giorni. Si aggiunge ad una lista di lungodegenti che prevede anche Uliano, Foresta e Caccavallo. Nonostante le fatiche e gli acciacchi, De Sanzo non cerca alibi: “Siamo una squadra giovane che può giocare tre partite in una settimana, il contrario non va bene. Dobbiamo dare sempre tutto, poi logicamente giocherà chi sta meglio”.

Nel Giugliano occhio all’esperto Piovaccari, già 4 gol in campionato: “È uno che si presenta da solo. Quando incontri un giocatore del genere c’è poco da dire. Basta vedere le immagini ed il suo passato. I nostri difensori dovranno dare il 110%, solo così lo possiamo arginare”. Moduli che dovrebbero essere speculari per la sfida: sia Di Napoli che De Sanzo sono orientati al 3-5-2. Nei tigrotti davanti a Sassi, Poziello dovrebbe guidare la retroguardia.

Nei quinti occhio alle sgroppate di Rondinella e D’Alessio, mentre Piovaccari dovrebbe fare coppia con Rizzo. Ancora assente per squalifica l’ex Sorrento ed Agropoli De Rosa. Nei cilentani, come scritto in precedenza, Cargnelutti titolare con Bonalumi e Loreto dietro. Non ci dovrebbero essere grosse novità in mediana, ed in attacco si dovrebbe puntare ancora su Faella e De Sena.

L’ ultima volta che le due squadre si sono affrontate risale al giugno scorso, poule scudetto di Serie D, vittoria del Giugliano per 1-0. La gara del Partenio sarà diretta da Kumara di Verona. Fischio d’inizio domani alle 17,30.