Frattese-Isola di Procida 2-1. Nerostellati OK, Del Grande ed un autogol decidono il match

NEROSTELLATI FRATTESE 2 – 1 ISOLA DI PROCIDA

NEROSTELLATI FRATTESE : Mezzacapo, Costanzo G., Pezzullo, Castiglione (20′ s.t. De Matteo), Risi, Vitale, Rea D., Costanzo C., Del Grande (43′ s.t. Damiano), Gallinaro (36′ s.t. Grappa), Bizzarro. (In panchina Coppeta, Rea G., Insigne, Carbone) All. Marchese (squalificato Grimaldi)

ISOLA DI PROCIDA : Bardet, Potere (20′ s.t. Liccardo), Autiero C., Iannotti, Autiero P., Foti, Costagliola L., Muro (30′ s.t. Giorgio), Bottone (8′ p.t. Minauda), Costagliola A., Petricciuolo. (In panchina Scotto di Marrazzo, Lubrano, Napoli, Cibelli) All. Cibelli

Arbitro : Mazza Gennaro di Torre Annunziata

RETI : 30′ p.t. Muro (P), 38′ p.t. Del Grande, 30′ s.t. aut. Ciro Autiero

NOTE : calci d’angolo 2-3 per il Procida. Ammoniti Potere, Autiero P. (P), Del Grande (F). Espulso al 45′ del s.t. De Matteo (F) per fallo a gioco fermo su Bardet. Durata p.t. 46′, durata s.t. 50′. Spettatori 500 circa.

Seconda sconfitta per il Procida che si deve arrendere nel finale al Ianniello di Frattamaggiore dopo una prova gagliarda. I biancorossi devono quindi incassare il secondo stop consecutivo ma, se questo era pronosticabile vista la difficoltà dell’incontro, grandi rimpianti li lascia ancora il derby perso la scorsa settimana contro il Forio che rende maggiormente amaro questo ennesimo ko. In entrambe le occasioni però il Procida è uscito sconfitto per alcuni episodi dovendo alzare bandiera bianca contro una grande Frattese soltanto al 75′, a causa di una sfortunata autorete di Ciro Autiero. Mister Cibelli rilancia Petricciuolo dal primo minuto al fianco di Bottone con i fratelli Costagliola esterni. La grossa novità però è in difesa con Ciro Autiero che, contro ogni pronostico, stringe i denti e scende in campo rendendosi protagonista di un recupero lampo. La Frattese, invece, si schiera con un 4-4-2 reso pericoloso dall’imprevedibilità di Gallinaro e dalla concretezza del bomber Del Grande. La partenza è tutta di marca nerostellata con un Procida in netta difficoltà nei primi minuti. Al 2′ Gallinaro prova la conclusione dal limite dell’area con la palla che sfila per tutta l’area di rigore ed esce poco lontana dalla porta difesa da Bardet. Due minuti più tardi ci prova Costanzo dal limite dell’area con la sfera che sorvola la traversa. C’è solo una squadra in campo nelle prime battute : al 5′ Bizzarro sfugge sulla sinistra a Potere e si presenta da solo in area di rigore ma è bravo Bardet nel neutralizzare il diagonale dell’esterno offensivo napoletano. A prolungamento di un periodo già sfortunato per il Procida, all’8′ Bottone esce malconcio da un contrasto, per lui infortunio muscolare alla coscia destra con Cibelli che deve subito rinunciare alla propria punta di diamante. Paradossalmente, però, gli isolani ne riescono compattati e con l’inserimento di Minauda i biancorossi si schierano con un più congeniale centrocampo a tre formato da Muro, Iannotti e lo stesso Minauda. Dopo questo sfortunato episodio escono fuori i biancorossi che ci provano al 22′ con una conclusione dalla lunghissima distanza di Tony Costagliola che sfiora il palo alla destra di Mezzacapo. Al 29′ bella ripartenza del Procida ed è ancora Tony Costagliola a provare la conclusione da 25 metri, questa volta il portiere locale blocca la palla senza problemi. Passa appena un minuto e gli isolani passano in vantaggio : Lorenzo Costagliola lotta sulla sinistra per la conquista di un pallone, rientra sul destro e crossa trovando pronto sul secondo palo Fabrizio Muro, autore di una bellissima girata al volo che non lascia scampo a Mezzacapo. Procida in vantaggio grazie ad un gran gol del proprio jolly di centrocampo. La gioia biancorossa dura però appena otto minuti : al 38′ azione di Gallinaro sulla destra, cross al centro per Del Grande che con un fantastico colpo di testa indirizza la palla all’incrocio dei pali. Ristabilita subito la parità grazie ad una bella azione dei due migliori calciatori della Frattese. Al 43′ Gallinaro si ripete, slalom tra tre uomini e conclusione a pelo d’erba che sfiora il palo alla destra di Bardet. Incontenibile Gallinaro che ha dimostrato in questa gara di essere uno dei migliori calciatori della categoria. E’ proprio lui, al 44′, a lanciare a rete Del Grande che si trova davanti a s√© uno strepitoso Bardet, autore di una bellissima parata sul tiro a botta sicuro dell’attaccante locale. Nel finale un bel tentativo dalla distanza di Minauda, respinto con qualche affanno da Mezzacapo, chiude il primo tempo conclusosi con un bell’1-1. Nella ripresa la gara ristagna molto a centrocampo, regna l’equilibrio con il Procida che riesce a tenere colpo all’ottima squadra di Mister Grimaldi (che contro il Procida scontava la quinta delle sei giornate di squalifica rimediate dopo la rissa della prima gara di coppa contro il Montesarchio). Nulla da segnalare per i primi venti minuti se non una conclusione dalla distanza di Costanzo che si perde alta sopra la traversa. Al 20′ altra serie di dribbling di Gallinaro che crossa al centro trovando sul secondo palo Costanzo, conclusione del centrocampista locale e palla che termina fuori. Al 27′ doppia conclusione in pochi secondi per il Procida : ci prova prima Lorenzo Costagliola con un impreciso Mezzacapo che respinge in modo goffo con le ginocchia, arriva poi il turno di Minauda con il portiere locale che questa volta dà maggiore sicurezza bloccando il pallone. La gara si sblocca però al 30′ : punizione dal limite calciata da De Matteo, la palla supera la barriera ma a Bardet battuto si stampa sul palo, Ciro Autiero nel tentativo di anticipare Del Grande interviene con il sinistro ma non riesce a controllare l’andamento della palla che si infila nell’angolo alla sinistra del portiere isolano. Clamoroso autogol per il forte difensore biancorosso, autore di un’ottima prova nonostante l’infortunio al mignolo del piede destro. Con il Procida riversato in avanti la Frattese trova spazio in contropiede al 38′ ma Del Grande deve ancora una volta arrendersi ad uno straordinario Bardet. Nel finale da segnalare solo un’espulsione rimediata da De Matteo per un colpo a palla lontana rifilato al portiere isolano. A nulla portano gli ultimi assalti dei biancorossi che devono arrendersi alla seconda sconfitta stagionale. Resta tutto sommato l’ottima prova sfornata dal Procida, uscito anche dal Ianniello di Frattamaggiore tra i complimenti degli avversari e degli addetti ai lavori. La classifica tuttavia ancora sorride ai ragazzi di Cibelli che ora saranno impegnati in una doppia sfida contro il San Giorgio, mercoled√¨ in coppa e Sabato allo Spinetti in campionato.

MARIO LUBRANO LAVADERA

Condividi