Flegrea. U19, Cotugno: “Mi rimetto in gioco”

Uno dei volti nuovi dell’Under 19 della Flegrea, i primi contatti con il calcio e con il pallone a 6 anni ed agonisticamente ad 8. Una piccola ma emozionante esperienza con la Juventus, poi la comparsa del morbo di Osgood-Schlatter ad entrambe le ginocchia e la temporanea inattività. Ora l’avventura agli ordini di coach Scamardella. Gianluca Cotugno ha appena ricominciato ed vuole mostrare tutte le sue qualità.

“Ho deciso di sposare questo progetto per rimettermi in gioco visto l’anno di stop – dice il classe ’04. – Sono stato accolto benissimo e voglio proseguire sulla strada intrapresa sia in campo sia fuori. Il percorso in campionato non è semplice, si può però fare meglio di così e vogliamo continuare a dare il massimo”.

“Tenterò in ogni modo, sia sul fronte offensivo sia difensivo, di apportare un contributo in costante crescendo. Questa è l’unica maniera che conosco che permette di ottenere risultati. Mi auguro che andremo avanti mettendoci tutto l’impegno necessario, ed anche di più”.