Fiorentina. Matri: “Qui con grandi motivazioni. Gomez? Possiamo giocare insieme”

”Se sono qui dopo soli 6 mesi al Milan è perch√© da parte mia c’è grande motivazione, voglia di accendere il motore e tornare ai livelli che fino all’anno scorso ho dimostrato. Adesso ho bisogno di staccare e ripartire”. Alessandro Matri si presenta cos√¨ ai tifosi della Fiorentina. L’attaccante è stato preso in prestito dal club rossonero e oggi è stato presentato. ”Siamo contenti di averlo qui -dice il ds dei viola Daniele Pradè-. Non avremmo mai pensato a questa operazione, ma il calcio è fatto di eventi e nella sfortuna dell’infortunio di Pepito (Rossi, ndr) abbiamo avuto la fortuna di avere qui Matri. Abbiamo rincorso un calciatore che ci è sempre piaciuto e siamo felici di averlo. La famiglia Della Valle ha fatto un grande sforzo”. Matri ringrazia ”il Milan che mi ha dato la possibilità di venire qui e la famiglia Della Valle che ha fatto questo sforzo per accontentare le mie esigenze”. Nessuna polemica con il Milan: ”Non ho sassolini da togliermi. Io sono sempre molto autocritico e la colpa è soprattutto mia, non ho problemi ad ammetterlo”, dice l’attaccante, che ha scelto la maglia n.32 per la nuova avventura con la Fiorentina. Matri si sente pronto per giocare, anche al fianco di Mario Gomez che sta recuperando dal suo infortunio: ”Ho giocato per la maggior parte della mia carriera da seconda punta e anche Mario non è uno di quei giocatori statici. Siamo compatibili e possiamo anche star bene insieme, poi le scelte spettano al mister. Lui ha un’idea di gioco molto offensiva, ci sarà la possibilità di vederci insieme o di alternarci”. A chi domanda se con il suo arrivo la Fiorentina può continuare a sognare la Champions, Matri risponde: ”E’ quello che mi auguro, la classifica vede la Fiorentina molto vicina al terzo posto e ci sono le motivazioni per almeno provare ad arrivarci. Ci sono tante cose che possono portarci a questo posto, bisogna lavorare con serenità”. Adnkronos.

Condividi