Fiorentina. Jovetic verso la Juve: “Ho dato tutto ai viola, voglio i bianconeri”

“Sono alla Fiorentina dal 2008, cinque stagioni intensissime. Sento davvero di aver dato tutto, di non avere altro da offrire e trasmettere agli altri.
Sono giovane e ambizioso, e’ normale che possa sentire il bisogno di misurarmi altrove”. Con queste parole Stevan Jovetic, in una intervista alla Gazzetta dello Sport, saluta i tifosi viola e si lancia verso la nuova avventura in bianconero. “Vorrei che di me a Firenze avessero sempre un’immagine positiva – continua – E’ li’ che sono diventato Jo-Jo, un soprannome affettuoso. Lo stesso sentimento, unito alla riconoscenza, che provo io. Non faccio come altri che fanno casino dietro e poi non si espongono. Firenze e i tifosi viola mi hanno sempre chiesto di metterci la faccia: eccola. Ho bisogno di stimoli altrove, ho bisogno di consacrarmi in un top club. La Fiorentina mi ha portato in Europa, ora in Europa vorrei provare a vincere. Trenta milioni la mia reale valutazione? Non tocca certo a me darmi un prezzo. Io so solo che il presidente, l’estate scorsa, nel ritiro di Moena, mi disse di restare un altro anno e che alla fine della stagione, cioe’ ora, sarei stato agevolato se avessi voluto andar via”.
Jovetic non nasconde la sua preferenza bianconera: “Da un anno mi cercano, dicono che vogliono me, che nella loro lista vengo prima di Ibra, Tevez e Higuain. Chi non sarebbe lusingato? Io lo sono e non credo sia un tradimento ammetterlo.
L’Inghilterra? Valuto anche quello, la Premier e’ un campionato fantastico, cosi’ come la Liga, ho delle proposte, vediamo”. A Firenze con la maglia della Juve probabilmente lo accoglierebbero tra i fischi: “Quando sono arrivato mi hanno detto che ero il piccolo Baggio. Come lui mi sono infortunato gravemente quando ero a Firenze. E allora, non dico come lui, ma quasi, mi piacerebbe essere riaccolto. Firenze restera’ nel mio cuore, ora pero’ sento di dire addio, anzi arrivederci”.
fonte: Agi

Condividi