Final Eight U21. Kaos Futsal-Luparense 9-6. Ripresa da urlo e la coppa va in Emilia

Nella finale della categoria dedicate agli Under21 giocata al Pala Giovanni Paolo II, è il Koas a conquistare il trofeo al termine di una gara molto combattuta, fin dalle prime battute iniziali.

IL MATCH. Il quintetto di partenza scelto da mister Andrejic per il suo Kaos Futsal è composto da Guennounna, Tuli, Petriglieri, Zannoni, Failla; mentre la Luparense risponde con Morassi tra i pali, Caverzan, Bertollo, Baron, Fabinho. All’avvio entrambe le squadre appaiono contratte, in cui vige un’attenta fase di studio, ma la gara si sblocca dopo 4’28a favore della compagine emiliana, con una rete di Zannoni. Rapidamente il Kaos riesce a trovare il raddoppio con Kapa, che sembra dare sicurezza ai ragazzi di Andrejic. La seconda rete non destabilizza i veneti che riescono prima a riaprire il match con Fabinho e successivamente ad impattare con Bertollo. Con il risultato sul pari, si alza visibilmente il ritmo della gara, le due squadre si affrontano a viso aperto, senza esclusione di colpi. Il Koas prova l’affondo, ma una ripartenza favorisce i lupi che, famelicamente, si portano in vantaggio con Seccheri. La Luparense, dopo aver ribaltato il risultato, cerca di gestire la gara contenendo le offensive degli arancioni. La prima frazione di gioco, si conclude con gli azzurri avanti di misura sul Kaos.

Nella ripresa parte con veemenza il Kaos Futsal, che in pochi minuti si porta rapidamente sul 4-3, pareggiando prima con Petriglieri dopo due minuti circa di gioco, e successivamente il numero 9 degli arancioni firma il sorpasso. Una prestazione incredibile da parte delle due compagini in campo, è un botta e risposta continuo con la Luparense che riesce a riportare il risultato sulla parità, grazie alla seconda rete personale di Secchieri. Pronta risposta del Kaos, che con Tuli va vicino al vantaggio, ma il brasiliano colpisce in pieno il palo, della porta difesa da Morassi. Vantaggio che però non tarda ad arrivare con Petriglieri che porta avanti la compagine emiliana. Da qui, il Kaos riesce a gestire la gara allungando il vantaggio prima sul 6-4 con Failla e poco dopo con Tuli che firma la rete del 7-4. I lupi non mollano e giocano a viso aperto cercando la rete che riapre la gara, che arriva su schema da calcio di punzione, ad opera di Bertollo (doppietta anche per lui, ndr). Il Koas Futsal però, ripristina subito le distanze con Petriglieri che firma la sua quinta rete direttamente da tiro libero. I lupi giocano la carta del portiere i movimento, ma è ancora il Kaos ad esultare con il solito Petriglieri; gli azzurri non muoiono mai e si portano a -3 con Secchieri, ma il cronometro ormai dice che manca poco meno di un minuto di gioco per riaccendere le speranze dei veneti. La gara si conclude con il Kaos che supera con il risultato di 9-6 la Luparense.