FIGC. Abete: “Il calcio è vittima di situazioni ambigue, ruolo inaccettabile degli ultrà”

“Il calcio è vittima di situazioni che vanno oltre: gli ultrà utilizzano gli stadi per manifestazioni di potere“. Questo il commento del presidente della FIGC, Giancarlo Abete, per il massimo dirigente è il giorno dell’ira e della riflessione. “E un dato di fatto: in alcuni stadi gli ultrà hanno un ruolo inaccettabile”, all’indomani degli incidenti verificatesi ieri sera a Roma, in occasione della finale di Coppa Italia tra Fiorentina e Napoli.