FC Casalnuovo. Orefice e le punizioni al veleno: tre centri per l’ex Ercolanese

Ancora una vittoria per il Casalnuovo, che dopo aver espugnato il Tavoletta di Villa Literno sembra aver trovato la marcia giusta per andare a dire la sua nel campionato di Promozione. Attualmente al secondo posto in classifica, i biancazzurri hanno raccolto cinque vittorie consecutive.

Un ruolino di marcia che ha permesso alla squadra di Carmine Marotta calare la classifica. A trascinare gli undici in campo le reti di Romano, 9 al momento, che gli permettono di prendersi lo scettro di capocannoniere della squadra e del Girone.

Accanto a lui si schiera Mimmo Orefice, centrocampista classe ’88 che si sta prendendo per mano la squadra nei momenti di difficoltà. Orefice come Mihajlovic, capace di mettere tre sigilli su calcio di punizione. Proprio come il sebo, ormai allenatore ex Sampdoria tra le altre, che ha dato nel corso della carriera un grande contributo proprio da calcio piazzato. Anche oggi, infatti, il calciatore ex Ercolanese ha messo il suo sigillo, proprio nel momento più complicato del match. In inferiorità numerica e sullo 0-0, Orefice ha rotto l’equilibrio regalando il momentaneo 1-0 contro la Virtus Liburia.

“Le sue punizioni una sentenza” – cos√¨ lo celebra tramite i propri canali ufficiali lo stesso Casalnuovo, che gioisce per la sua sesta vittoria in campionato.

Cristina Mariano