F1. GP Melbourne. Hamilton in pole position, Alonso quinto in griglia: “Dobbiamo cercare di…”

Lewis Hamilton in pole position nel Gp d’Australia, prova inaugurale del Mondiale 2014. Sotto la pioggia di Melbourne, il pilota inglese della Mercedes è stato il più veloce nella terza manche delle qualifiche girando in 1’44”231. Hamilton, alla 32a pole della carriera, in prima fila sarà affiancato dalla Red Bull dell’australiano Daniel Ricciardo (1’44”548), subito protagonista all’esordio sulla monoposto iridata. Il tedesco Nico Rosberg (1’44”595), con l’altra Mercedes, ha ottenuto il terzo tempo e aprirà la seconda fila completata dal sorprendente Kevin Magnussen. Il rookie danese, al debutto assoluto con la McLaren-Mercedes, ha fermato il cronometro su 1’45”745 lasciandosi alle spalle la Ferrari dello spagnolo Fernando Alonso. L’asturiano (1’45”819) si sistema in terza fila con la Toro Rosso del francese Jean-Eric Vergne (1’45”864).

In quarta fila la Force India del tedesco Nico Hulkenberg (1’46”030) e la Toro Rosso dell’esordiente russo Daniil Kvyat (1’47”368). Il brasiliano Felipe Massa (1’48”079) ha ottenuto l’ottavo tempo con la Williams, chiudendo davanti al suo compagno Valtteri Bottas (1’48”147). Il finlandese, però, verrà retrocesso di 5 posizioni dopo la sostituzione del cambio.
In quinta fila, quindi, salirà la McLaren-Mercedes dell’inglese Jenson Button. Passo avanti anche per i delusi eccellenti del sabato australiano, Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel, eliminati nella seconda manche delle qualifiche e mai in corsa per la pole position. Il pilota finlandese ha danneggiato il muso della sua Ferrari ed è tornato mestamente ai box con il 12¬∞ tempo complessivo. Dietro di lui, la balbettante Red Bull di Vettel: il campione del mondo non è andato oltre la 13a posizione ed è sceso dalla monoposto visibilmente contrariato. Dopo aver chiuso il Mondiale 2013 con 9 vittorie consecutive, il tedesco deve iniziare il Mondiale 2014 con una rincorsa affannosa. Il campione di Heppenheim non mancava l’accesso al Q3 dall’edizione 2012 del Gp della Cina.

”Tutti firmiamo per arrivare al traguardo. Finire la gara è la priorità”. Fernando Alonso si mostra prudente dopo il quinto tempo. ”Magari può sembrare una considerazione eccessivamente pessimista o troppo cauta, ma dopo i test invernali credo che tutti firmeremmo per arrivare al traguardo”, dice il pilota della Ferrari al termine della giornata condizionata dalla pioggia. ”Il quinto posto nelle prime qualifiche dell’anno è positivo, la nostra posizione sarebbe cambiata poco sulla pista asciutta. Domani dobbiamo anche fare i conti con il meteo: ci sono possibilità di pioggia e, quando piove, qui la situazione diventa un po’ caotica”, afferma proiettandosi alla gara. ”Dobbiamo pensare a finire la gara – ribadisce – e se è possibile dobbiamo cercare di arrivare davanti a loro”. Difficile, se non impossibile, pensare di insidiare le Mercedes di Lewis Hamilton e Nico Rosberg. Adnkronos