ESCLUSIVA. Asti C5. De Luca alza la Coppa Italia, le parole del futsalero partenopeo

Un pezzo di Napoli nel trionfo dell’Asti in Coppa Italia. Massimo De Luca, futsalero partenopeo che indossa la casacca orange degli astigiani, ieri sera ha alzato il trofeo contro il Pescara al termine di una gara combattuta fino agli ultimi secondi dei tempi supplementari. La redazione di Campaniagol ha intervistato il nazionale azzurro, le sue parole a caldo dopo il trionfo e sul futuro.

Una gara difficile in bilico fino alla fine, c’è stato un momento che hai pensato di perderla?
“Che sarebbe stata una gara complicata lo sapevamo già: si trattava di una finale! Il Pescara aveva dalla sua un gran pubblico, ma non ho mai pensato di poterla perdere. Mai! Nemmeno per un istante. Conosco il valore della mia squadra e personalmente sapevo che potevamo vincerla…e direi che c’è la siamo meritata!”.

Hai sudato tanto in questi anni, il tuo curriculum parla chiaro, dopo il ” bis” di coppe, Winter Cup e Coppa Italia, cercate il ”triplete”?
“Beh se si vuole arrivare a certi livelli bisogna lavorare tanto, fare tanti sacrifici, io li ho fatti e continuo a farli. Questo mi sta permettendo di prendermi tante soddisfazioni, in ultima questa coppa. Sicuramente lo scudetto è un nostro obiettivo, abbiamo fame di vittorie, non ci fermeremo qui!”

Il caos di Napoli contrapposto alla calma di Asti, nel tuo futsal c’è intensità e pensiero, è proprio vero che non si è mai profeti in patria?
“Ad Asti c’è una società straordinaria che ci ha messo in condizioni perfette per fare il nostro lavoro, per questo meritano i successi che ci stiamo regalando. Purtroppo per vincere sono dovuto andare via da Napoli, perch√© non c’erano le condizioni giuste per farlo, ma un giorno tornerò sicuramente, sono troppo legato alla mia terra”.

Lasci l’Abruzzo con la coccarda tricolore, una dedica speciale da fare?
“Vincere la Coppa Italia è stato davvero molto emozionante, la dedico alla mia famiglia, alla mia fidanzata, alla mia piccola cognatina e a tutti i miei amici, tante persone che mi seguono e mi sono sempre vicino, facendo tanti sacrifici con me”.


foto: Massimo De Luca in azione in semifinale (Massimo Iori photographer)
 

Condividi