Donne e bambini ucraini domani a Cercola per Napoli Femminile-Juventus

La Onlus Donne per il Sociale ed il Napoli Femminile ospiteranno a Cercola in occasione del match tra Napoli Femminile e Juventus cinquanta rifugiati dalla guerra in Ucraina.

Si tratta di mamme e bambini approdati in Italia dopo essere fuggiti dal loro Paese, martoriato in questi giorni dagli attacchi della Russia.

Donne e bambini che – dopo aver lasciato a casa mariti e padri che stanno combattendo – hanno trovato a Napoli il sostegno della Onlus Donne per il Sociale della presidente Patrizia Gargiulo, che adesso ha deciso di donare loro un momento di svago. Sarà presente anche il Garante regionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Giuseppe Scialla, che ha dato il suo patrocinio.

“Abbiamo ricevuto e stiamo dando ogni forma di sostegno a queste donne ed ai loro figli – spiega la Dottoressa Gargiulo – ma quel che a loro manca tanto è anche la possibilità di godersi qualche ora di spensieratezza. Così, con la collaborazione del Napoli Femminile e di altri partner che si metteranno a disposizione per la logistica e per fornire il pranzo, accompagneremo mamme e figli a Cercola per questa partita perché il calcio, ed in particolare il calcio femminile, è sempre capace di strappare un sorriso”.

Dal canto suo, il Napoli Femminile attende questi ospiti speciali provenienti dall’Ucraina per omaggiarli con una serie di regali utili e divertenti, a dimostrazione della sensibilità del club ad ogni tipo di iniziativa sociale e della vicinanza alla loro vicenda che sta squarciando i cuori di tutti noi.