“Di sfiDe in sfiDe”. Nola-Sorrento: i precedenti sorridono ai bruniani, ma Maiuri cerca la vittoria

Domani il Sorrento scenderà in campo per sfidare il Nola allo Sporting Club. Di fronte ai costieri una squadra reduce da una vittoria importante, quella contro il Granata per uno scontro salvezza.

Altro scontro diretto per i bruniani che attualmente si trovano in svantaggio causa la dura sconfitta per 4-0 nella partita di andata contro i granata, quella contro il Gragnano e il Pomigliano e i pareggi contro Sorrento e Sarnese. Nonostante questo, la squadra di De Sarno ha salutato la zona play-out, riuscendo a uscirne con tre punti di vantaggio su Gragnano e Gravina attualmente a 21 punti.

Il Sorrento, dal canto suo, deve trovare la quadra dopo il cambio tecnico, con le dimissioni di Guarracino e l’arrivo di Vincenzo Maiuri. Il tecnico ha già dato una nuova linfa alla sua squadra, che col Cerignola ha tanto da recriminare per un gol non assegnato a Guarro per un sospetto tocco di mano di De Angelis. Il Sorrento attacca a pieno organico e crea gioco, non restando più arroccato nella propria metà campo attendendo l’avversario.

Si parte dallo 0-0 dell’andata, un pareggio che non può più bastare alla formazione rossonera se vuole provare ad accorciare sulle due formazioni giallonlù che li precedono e sperare in una salvezza diretta.

Le statistiche sorridono di poco in favore del Nola, che nel corso dei diciassette incontri in campionato. Si contano infatti 7 vittorie nolane, 4 pareggi e 6 vittorie del Sorrento. Andando, però ad analizzare la situazione tra le mura amiche dei bruniani la forbice si allarga. Il Nola è uscito imbattuto dal suo campo 7 volte su 8 incontri, delle quali si registrano sei vittorie e 1 pareggio.

Cristina Mariano