Del Bo Aqavion. Riccitiello: “Il mister mi sta insegnando tanto e i risultati si vedono”

Due settimane, appena quattordici giorni, per decidere il destino di un’intera stagione. Il girone 3 di serie B, iniziato a Gennaio e che si concluderà a Maggio per la Regular Season, potrebbe infatti emettere un verdetto quasi definitivo per la Del Bo Aqavion che, in questo lasso di tempo, affronterà nell’ordine Roma 2007 e Pescara. La formazione di Bencivenga e quella di Bevilacqua sono accomunate dal fatto che, ad inizio stagione, erano le maggiori accreditate per il salto di categoria, ma la classifica attuale dice che solo una delle due potrà continuare nella corsa ai playoff: in questo momento sono i grigioverdi a poter guardare dall’alto gli avversari, con un vantaggio di cinque punti scaturito dal turno di stop osservato dai capitolini nel corso dell’ultimo turno. La Del Bo Aqavion, invece, arriva alla super sfida del Foro Italico (ore 18.00) con un carico di sei vittorie consecutive: l’ultima sconfitta risale addirittura al 1 febbraio, quando il Pescara si impose 5-3. Da l√¨ è partito un altro campionato per Sciubba e compagni che hanno risalito la china fino all’attuale secondo posto.

Le somiglianze tra le due squadre non finiscono qui e derivano anche dal fatto che, dopo la sconfitta della Scandone nella terza giornata del girone d’andata, la Roma 2007 ha infilato una striscia di sei successi di fila, interrotti dallo stop bruciante e inatteso contro il Pescara. I capitolini arrivano quindi al match di sabato con un solo risultato a disposizione, la vittoria. Anche in caso di pareggio, infatti, la strada si farebbe parecchio in salita, nonostante i numeri attualmente dicano che la formazione di Bevilacqua sia la miglior difesa e il terzo miglior attacco del girone. Un attacco che poggia quasi interamente sulle spalle di Luka Vukic: l’attaccante classe ’90, prelevato dallo Jadran Spalato, è attualmente il capocannoniere del campionato con ventinove reti in nove presenze (impressionante la media di tre gol a partita). I gol realizzati, tuttavia, sarebbero limitativi per un giocatore che catalizza su di s√© tutto il gioco offensivo dei giallorossi, potendo ricoprire senza particolari problemi anche la posizione di secondo centroboa, in aggiunta a Bartolocci e Mazzella Di Bosco che si danno il cambio ai due metri.

La Del Bo Aqavion dovrà quindi cercare di ripetere la stessa prestazione fornita all’andata quando, nei primi due quarti, i ragazzi di Bencivenga furono capaci di mantenere inviolata la porta di Ragusa nei primi 16′. Per riuscire nell’intento servirà una fase difensiva ai limiti della perfezione, mentre l’attacco dovrà trovare i giusti varchi per violare la porta difesa da Edoardo Giulio Rossi, estremo difensore di appena diciannove anni ed uno dei punti di forza della squadra. Tra le armi offensive che il tecnico grigioverde potrà schierare c’e’ Alfredo Riccitiello, prelevato quest’estate dal Posillipo, autore di tredici reti in questa prima parte di stagione: In settimana ci siamo preparati bene ad una partita che, sia per noi che per i nostri avversari, è una vera e propria finale. La Roma 2007 non può più sbagliare dopo la sconfitta con il Pescara, noi dobbiamo continuare a giocare come nelle ultime settimane per agguantare il traguardo dei playoff. Affronteremo una squadra preparata, con ottime individualità e che sfrutterà il fattore casalingo. La classifica dice che la Del Bo Aqavion potrà giocare per due risultati utili, mentre la Roma sarà costretta a vincere: La matematica dice questo ed è un dato inconfutabile. Tuttavia, noi dobbiamo andare l√¨ per vincere, senza fare troppi calcoli. Quest’anno l’attaccante classe ’89 ha ricoperto un ruolo di centroboa quasi inedito, ma nelle ultime settimane sembra aver trovato la forma ottimale: Mi sono trovato a giocare in una categoria nuova e all’interno di una squadra che aveva cambiato tanto rispetto alla scorsa stagione. E’ vero che nasco con un ruolo differente ma ho avuto la fortuna di trovare un allenatore come Fabio Bencivenga che, nel ruolo di centroboa, ha rappresentato una delle eccellenze massime della pallanuoto italiana. Mi sta insegnando tanto dal punto di vista tecnico e penso che i risultati si stiano vedendo.

 

Comunicato Stampa