De Laurentiis: “Hamsik a vita, Zuniga resta. Voglio vincere…”

Ai microfoni di Mediaset Premium, il presidente Aurelio De Laurentiis ha dichiarato: Quella di stasera non è una festa, abbiamo rimandato tutto al 9 agosto quando con il Benfica. Lo spettacolo era pronto già da un mese, ma dopo la tragedia dell’irpinia, non era il caso di festeggiare. I tifosi sono stati esemplari sul piano del rispetto e della partecipazione. Un’atmosfera irreale.

Poi continua, parlando dei sui giocatori: I giocatori partono, vengono. Hamsik sembra che sia nato a Napoli, lui è veramente di questa città. I tifosi sanno che per un giocatore che viene da un altro paese, e quindi lontano dai suoi cari, è sempre complicato. Non bastano automobili, orologi e belle donne, per essere felici, ma i valori che sono ben altra cosa. Marek ha altri quattro anni di contratto, che gli verrà esteso per un altro quinquennio; lui deve restare qui a vita. Ricordo che Corioni mi disse che non mi sarei pentito del suo acquisto. Invece, parlando di Higuain, se non si lascerà logorare dalle aspettative dei tifosi e sarà attento al gioco di squadra, disputerà bellissimi campionati diventando napoletano a tutti gli effetti.

Per la città di Napoli e non solo la squadra il bello deve ancora venire. Ho detto al sindaco De Magistris che se non mi venderà il San Paolo costruirò altrove. Voglio rimodernare la piazza con la collaborazione delle istituzioni, la logica dev’essere solo quella di accontentare questa città che ama cos√¨ tanto il calcio. Non bisogna fare braccio di ferro con me perch√© sarebbe un braccio di ferro con tutti i tifosi e si rischia di spezzarsi il braccio.

Con Benitez c’è grande sintonia, il mercato è ancora lungo e stiamo valutando gli ultimi aggiustamenti. Dobbiamo valutare bene tutte la variabili per evitare cretinate. A Rafa ho chiesto di puntare a tutto, giocandocela fino in fondo. In questi anni dovevamo crescere, ed abbiamo seguito vari step. Ora è arrivato il momento di mirare in alto, non sarà facile, ma ci proveremo. Avevamo ottimi calciatori, ne abbiamo comprati di straordinari e ne arriveranno altri. Inoltre, ci vuole intelligenza e lavoro sul vivaio per portarci al livello dei più grandi club.”

Alla domanda: scudetto o champions?
Ha risposto: Tutti e due.”
Infine parla dei calendari e sul caso Zuniga: I calendari? Va benissimo, sono stati stilati con intelligenza per non avere problemi in Europa. Zuniga alla Juventus? No.”

Condividi