CUS Avellino. Passo falso all’esordio. Lanzetta: “Ripartire dal primo tempo”

Inizia il campionato per il CUS Avellino, impegnato al Pala Oberdan di Scafati nella difficile trasferta contro il Planet Scafati, i lupi si presentano privi di capitan Venezia (infortunato n.d.r.) e dell’esperto Erba (squalificato n.d.r.). Circa una cinquantina i tifosi presenti sugli spalti, ma andiamo alla cronaca della gara.

La formazione iniziale di mister Sansone è composta da Amoruso tra i pali, poi Passannante, Maggio, Cascone e Mandragora. Mister Oliva del CUS Avellino risponde con Rizzo in porta, di movimento schiera Ferrante, Galeotafiore, Borriello e Parente. Pronti via e il ritmo di gara sale repentinamente, con lo Scafati che cerca subito di sfondare la linea difensiva avellinese. Il CUS si difende bene e riparte rapidamente, e proprio su una di queste ripartenze che Mandragora trattiene Borriello per i pantaloncini, l’azione termina e il sig. Landolfo di Ercolano ammonisce, ma erroneamente, poich√© il provvedimento è recapitato a Passannante. La gara si sblocca al 5′, grazie ad un’imbucata centrale che favorisce Galeotafiore, a tu per tu con il portiere il lupo non sbaglia: 0-1 del CUS. Subita la rete i padroni di casa non demordono, anzi aumentano la pressione in attacco, agguantando il pari al 12′ con Maggio: 1-1 del Planet Scafati. Il CUS non molla e contiene ottimamente l’avversario, al 21′ Borriello fa tutto da solo, supera Cascone ed insacca la sfera nell’angolino a sinistra della porta di Amoruso: 1-2 del CUS. Le squadre continuano a darsi battaglia e sul finale di frazione, prima Maggio prende la parte alta della traversa, poi sull’azione susseguente è Borriello a trovare l’opposizione di Amoruso che gli nega la doppietta. La prima frazione di gioco termina con i lupi biancoverdi in leggero vantaggio.

Nella ripresa gli avellinesi cedono il passo, anzi crollano letteralmente. Il Planet Scafati nel giro di 7′ minuti ribalta la gara. Al 32′ è De Luca ad appoggiare per Ferraioli che serve Esposito, sotto porta il mancino non sbaglia: 2-2 per il pari del Planet Scafati. Appena quattro giri di lancette e ancora Ferraioli approfitta di un errore della retroguardia biancoverde, ruba palla e serve l’accorrente Cascone, l’under scafatese porta in vantaggio i suoi al 36′: 3-2 dei locali. Il Planet Scafati è galvanizzato dal vantaggio e diviene spietao, al 39′ arriva la quarta rete locale con Mandragora, servito da Esposito su palla inattiva: 4-2 dei ragazzi di Sansone. A quel punto mister Oliva gioca la carta del portiere di movimento, anche in via sperimentale, ad indossare la maglia col buco è Brillante. La manovra però appare lenta, il CUS fatica a sistemarsi e subisce altre due reti in questa fase di gioco. Prima Ferraioli firma il 5-2 da metà campo, dopo poco è Esposito a siglare il 6-2 dalla propria area. Termina cos√¨ la gara, un passivo che deve far iflettere i lupi, i quali hanno svolto una gara dai due volti: un primo tempo accorto e ordinatom, una seconda frazione da dimenticare con il blackout dei primi minuti.

A fine gara ai microfoni c’è Emilio Lanzetta, il DG avellinese sentenzia: Abbiamo chiuso in vantaggio il primo tempo, poi nella ripresa quelle tre reti in pochi minuti ci hanno tagliato le gambe. Un vero peccato aver perso in questo modo, potevamo dire la nostra contro una squadra che a mio avviso può essere la più forte. Dobbiamo ripartire proprio dal primo tempo.

Il CUS Avellino deve proprio fissare nella mente e nelle gambe la prima frazione, nella quale ha messo paura al Planet Scafati, di sicuro già nei prossimi allenamenti arriveranno i primi accorgimenti. Di certo mister Oliva avrà ancora da lavorare, c’è da preparare l’esordio casalingo contro il CUS Caserta, l’appuntamento è per sabato 21 settembre alle 18:00 al CONI di Avellino.
tabellino di gara

PLANET SCAFATI – CUS AVELLINO: 6-2 (1-2 pt.)

PLANET SCAFATI: Amoruso, Passannante, Maggio, Cascone, Mandragora, Palumbo, Esposito, Ferraioli, Somma, Fabbrini, Falanga, De Luca. All.: Filippo Sansone
CUS AVELLINO: Rizzo, Ferrante, Galeotafiore, Borriello, Parente, Di Marzo, Gigante, Brillante, De Micco, Borriello, Scocca, Marotta. All.: Fabio Oliva

reti: 5’45 Galeotafiore (CA), 12’00 Maggio (PS), 21’10 Borriello (CA), 32’02e 59’15 Esposito (PS), 36’05 Cascone (PS), 39’28 Mandragora (PS), 55’03 Ferraioli (PS)
ammoniti: Passannante (PS), Mandragora (PS), De Luca (PS)
espulsi: nessuno
direzione di gara: i sigg. Giuseppe Aumenta di Sala Consilina e Fabrizio Andolfo di Ercolano
note: 70 spettatori circa

Condividi