CSKA Mosca. Squalificato il “Khimki”, col Bayern a porte chiuse

La commissione disciplinare dell’Uefa ha chiuso il settore dello stadio del Cska Mosca da cui sono partiti gli insulti razzisti contro Yaya Tourè, centrocampista del Manchester City, durante la sfida di Champions League giocata lo scorso 23 ottobre. A causa del ”comportamento razzista” dei tifosi del Cska Mosca, si legge nella nota dell’Uefa, il settore D dello stadio Arena Khimki resterà chiuso in occasione della prossima partita casalinga della formazione russa in Champions League contro il Bayern Monaco, in programma il 27 novembre. (Adnkronos.com)

Condividi