Crisi finanziaria per il Notts County, chiesti kit alla Juventus

Guai finanziari per il Notts County, società inglese che per anni si è fregiata di essere il club professionistico più antico in circolazione, retrocesso nell’ultima stagione in National League, il massimo campionato semiprofessionistico d’Inghliterra equivalente ad una “quinta serie”.

I Magpies sono in piena crisi finanziaria con circa 250.000 sterline di debiti col fisco e le maglie da gioco non ci sono. La nuova proprietà tutta danese sta cercando di saldare i debiti, ma intanto prova a chiedere aiuto agli amici italiani della Juventus.

Correva l’anno 1903, la Juventus aveva bisogno di nuove divise da gioco per ovviare al problema della maglia rosa, o meglio camicia (prima storica maglia della Juve, ndr) che lavaggio dopo lavaggio si scoloriva. Qui la richiesta fatta all’inglese Gordon Thomas Savage, all’epoca dirigente, di cercare nel suo paese un kit da gara più resistente all’usura. Savage chiese aiuto ad un suo amico di Nottingham, tifoso del Notts County, che chiese alla società inglese di inviare le maglia alla Juventus.

Accadeva 116 anni fa ed ora il club spera di ricevere l’aiuto dalla squadra campione d’Italia, cos√¨ come accadde tanti anni or sono, decretando l’inconico bianco e nero della società piemontese.

Gianfranco Collaro