Coppa Italia, Savoia-Marcianise 2-2. Gli oplontini agli ottavi dopo i rigori

Posticipo di Coppa Italia allo stadio Giraud di Torre Annunziata, che vede contrapporsi i padroni di casa del Savoia contro il Progreditur Marcianise. I tifosi accendono letteralmente lo stadio con una fiaccolata, prima dell’inizio del match. Ma passiamo alla gara giocata. Mister Feola fa tourn over schierando dieci undicesimi diversi rispetto alla solita formazione vista nelle ultime uscite del club oplontino. Dopo la consueta fase di studio, la gara al quarto d’ora è ancora in una fase di stallo, con le due squadre che si danno battaglia senza però provare a sfondare. Al diciottesimo il Marcianise ha la possibilità di passare in vantaggio, beneficiando di un calcio di rigore, conquistato da Tenneriello; dal dischetto si presenta Iadaresta che si fa ipnotizzare da Maiellaro, sull’azione che segue, Longo sfiora la rete del vantaggio con un velenoso colpo di testa, sventato da Imbimbo. La partita non sembra volersi sbloccare, nonostante entrambe le squadre costruiscano azioni su azioni, le rispettive difese annullano ogni eventuale pericolo. Alla mezz’ora vige ancora la parità, ma la partita riesce a sbloccarsi al trentacinquesimo a favore del Marcianise, con Tenneriello che, servito da Allegretta, insacca la sfera alle spalle di Maiellaro. Subita la rete, il Savoia si lancia in avanti alla ricerca del pari, gestendo la sfera e macinando gioco. Sul finale di gara i bianchi sfiorano la rete del pari con Del Sorbo, ma la sua conclusione non è precisa. La prima frazione di gioco si conclude con il Savoia in svantaggio contro il Marcianise per una rete a zero.

Nella ripresa il Savoia continua a comandare il gioco, attaccando i giocatori gialloverdi su tutti i fronti, senza però sbilanciarsi. Al cinquantaduesimo il Savoia sfiora il pari con Del Sorbo, che sulla linea di porta cicca clamorosamente la palla. Il Marcianise è attento in difesa ed ogni ripartenza è devastante; su una di queste controffensive, i gialloverdi vanno vicino al raddoppio con Citro, ma Mocerino salva sulla linea. Il Savoia non molla la presa è raggiunge finalmente il pareggio con Del Sorbo che, servito da Mocerino, stoppa di petto e poi in rovesciata trafigge l’estremo casertano Imbimbo. Con la rete del pari la gara si accende e aumenta il ritmo di gioco, prima il Savoia sfiora il raddoppio e sull’azione che ne segue ci vuole un ottimo Maiellaro per sventare il vantaggio gialloverde. Vantaggio che però non tarda a venire, è ancora il Marcianise a passare in vantaggio al sessantasettesimo grazie all’aiuto di Mocerino, che devia nella propria porta una punizione di Allegretta. Il tecnico Feola manda in campo anche capitan Scapra e il bomber Meloni per tentare di riacciuffare il pari. Il Savoia cerca di raddrizzare la gara, ma i giocatori casertani continuano a pressare cercando di ripartire. I calciatori oplontini cercano in tutti i modi la rete, ma li dove la difesa gialloverde non riesce ad arginare, a metterci una pezza è l’estremo Imbimbo. Sul finale di gara il Marcianise sfiora la rete del vantaggio su di un calcio da fermo, ma Maiellaro riesce ad opporsi alla conclusione. A pochi secondi dal novantesimo, arriva la rete del pari con il bomber Meloni. La partita termina in parità, sarà la lotteria dei rigori a decretare chi sarà ad accedere al turno successivo di Coppa Italia, contro il Pomigliano. Dal dischetto batte per prima il Marcianise con Gerardi che si fa parare il rigore da Maiellaro, poi è la volta del Savoia con Del Sorbo che non sbaglia. Secondo rigore per il Marcianise, Ciano realizza, lo segue a ruota Meloni. Al terzo rigore, i gialloverdi segnano con Allegretta, mentre Terracciano sbaglia spedendo la sfera in curva. Il quarto rigore per i casertani è di Mastroianni, che manda alto sopra la traversa, dopo aver tentato il cucchiaio; non sbaglia invece Tiscione che riporta avanti il Savoia. Ultimo rigore per il Marcianise, Tenneriello la mette dentro, ma fa la stessa cosa anche Scarpa e il Savoia passa il turno, al termine di una gara combattuta fino al novantesimo.

A.C. SAVOIA 1908 – PROGREDITUR MARCIANISE: 2-2 (0-1 pt)

A.C. SAVOIA 1908: Maiellaro; Mocerino, Panariello, Terracciano, Criscuolo; Ruscio (68′ Meloni), Di Pietro, Bizzarro (68′ Scarpa) , Longo (58′ Tiscione), Esposito, Del Sorbo. A disp.: Rinaldi, Manzo, Carotenuto, Petricciuolo, Viscovo, Veritiero. All.: Feola
PROGREDITUR MARCIANISE: Imbimbo, Perreca (53′ Ciano), Corduas, Mastroianni, Lagnena, Pagano, Di Ronza, D’Anna, Iadaresta (46′ Citro, dal 70′ Gerardi), Tenneriello, Allegretta. A disp.: Buk, Rossetti, Posillipo, Arena, Temponi, Verdone. All.: Foglia Manzillo

direzione di gara: sig. Manuel Volpi della sez. di Arezzo
assistenti: i sigg. Nicola Nevio Spiniello della sez. di Avellino e Roberto Pepe della sez. di Ariano Irpino
reti: 35′ Tenneriello (M), 62′ Del Sorbo (S), 68′ aut. Mocerino (M), 89′ Meloni (S)
ammoniti: Maiellaro (S), Lagnena (M), Esposito (S), Allegretta (M), Gerardi (M)
espulsi:
recupero: 3′ pt, 4′ st
angoli: 7-4
note: 18′ Iadaresta si fa parare un rigore da Maiellaro, autorete di Mocerino giocatore del Savoia.

Foto: SportCampania.it

Condividi