Coppa Italia. Barano-Giugliano 0-0. La cronaca del match e le interviste

BARANO: Tufano, Piro(81’Sogliuzzo), Borrelli, Ferrari, Del Deo, Di Scala, Senese, Arcamone, Tonon(80’Farina), Cerullo(60’Mattera), Meo A disp:Piscopo, Pagano, Manzi,BasileAll. Di Nolfo

GIUGLIANO:Martucci, Esposito, Ursomanno, Marigliano, Loreto, Fiorillo, Tammaro(65’Di Girolamo), Visone, Reppucci(85’Palumbo), Di Luccio, Coronella(70’Cozzolino) A disp: Loffredo, Cuomo, Costagliola, Ciccone All. Mazziotti .

ARBITRO:Romaniello di Napoli

NOTE:ammonito Reppucci(giu),Sogliuzzi(bar)

BARANO. Arriva sull’isola la capolista del girone A di Eccellenza in condivisione col Quarto. Mister Mazziotti sfrutta la bontà della rosa a disposizione lanciando tanti giovani di valore dal primo minuto. Massimo impegno nei due obiettivi (campionato e coppa) in linea con la logica di un gruppo ferreo che esegue alla perfezione l’idioma tattico del sergente di ferro mister Mazziotti. La piacevole novità dell’ingaggio del forte attaccante Francis Ibekwe non può regalare una grandissima iniezione di fiducia a tutto l’ambiente gialloblù. Ospiti col rientrante portiere Martucci recuperato dopo l’infortunio.

PRIMO TEMPO. I padroni di casa partono forte. Forti del successo dell’andata(1-0), la compagine gialloblù mostra gioco e scioltezza nelle manovre. Irriducibili quaranta supporter al seguito della squadra sull’isola. Al 10′ l’attaccante Tonon riesce a liberarsi del diretto marcatore e sibila un tiro che esce fuori di poco. Al 15′ ancora Tonon in azione solitaria riesce a rendersi protagonista di una bella conclusione ma imprecisa la conclusione. L’undici gialloblù replica al 20′ col colpo di testa di Visone:conclusione debole con la parata di Tufano. Al 24′ ci prova Tammaro ma la sfera termina a lato. Al 30′ l’attaccante Coronella classe ’95 con un guizzo dei suoi prova ad impensierire la retroguardia locale ma Tufano risponde da par suo. Al 40′ occasionissima per gli ospiti :il calcio di punizione di Marigliano sfiora di poco la traversa.

SECONDO TEMPO. Al 55′ ci prova dalla distanza per gli isolani Arcamone con la parata in posizione centrale di Martucci. Forcing dei locali al 70′ con Senese con l’ottimo Martucci che blocca. Passano i minuti , spazio alle sostituzioni. Mister Mazziotti aumenta l’inerzia offensiva inserendo al 70′ Cozzolino al posto del pimpante Coronella. La gara va via scemando pian piano prima della conclusione mortifera di Di Luccio all’82’su cross preciso di Ursomanno:sfera ribattuta dai difensori. Al triplice fischio finale applausi per il Giugliano che passa il turno meritatamente. INTERVISTE POST GARA. Archiviata la pratica isolana, ecco l’attenzione volgersi sin da subito per la super sfida di campionato di domenica quando la squadra andrà a far visita al San Marco Trotti. Il difensore Enzo Cuomo ritroverà gli ex compagni (lo scorso anno al Mari) Antonio Borrino e Mario Carlino.Il San Marco è squadra esperta e molto compatta in tutti i reparti. Abbiamo grande rispetto per tutti, ma nessun timore. Abbiamo un pubblico fantastico che ci seguirà in massa sia in campo che fuori. Una gara aperta ai tre risultati Lucida l’analisi del direttore sportivo Orlando Stiletti:Onoriamo al massimo ogni impegno come sempre. Potevamo portarci in vantaggio:il pari è giusto. Utilizzate molte seconde linee.Col minimo sforzo abbiamo ottenuto la qualificazione. Ora la nostra concentrazione è tutta rivolta all’importantissima sfida di campionato di domenica contro il San Marco Trotti

MARIO FANTACCIONE

Condividi