Città di Gragnano. I digg√¨ Raimondo: “Giorni intensi di lavoro, società sana”

Prosegue senza sosta il lavoro dell’ASD Città di Gragnano con l’obiettivo di consegnare al tecnico Rosario Campana una rosa quanto più completa possibile nel primo giorno di ritiro. Nella giornata di ieri all’ufficialità dell’arrivo del portiere Luigi Sorrentino, si sono aggiunte le importanti riconferme del capitano Savino Martone e del difensore Stefano Chiariello.

In esclusiva per il portale ufficiale ne abbiamo parlato con il Direttore Generale Ciro Raimondo. Si, sono giorni di intenso lavoro, c’è ancora molto da fare e stiamo dando il massimo nonostante qualche intoppo non dovuto a mancanze della società. In varie trattative infatti ci vengono sollevati dei dubbi dal punto di vista economico, voglio quindi riaffermare con forza un concetto che già hanno espresso il Presidente Vincenzo Martone e lo stesso capitano Savino Martone alcuni giorni orsono. In giro ci sono tante persone che parlano male del Gragnano Calcio, probabilmente per invidia o rancori pregressi, questo non lo so ma la verità è una sola: la nostra è una società sana. E non sono io a dirlo ma sono i numeri a parlare. Scendendo nei dettagli, il club ha 21mila euro di debiti verso calciatori per le spettanze della scorsa stagione. √à una cifra risibile, fisiologica, quando tutti sanno che in questa categoria, in Campania ma non solo, l’80% delle società hanno debiti che sfiorano o addirittura superano i 100mila euro! Peraltro le spettanze arretrate hanno una motivazione la cui veridicità tutti possono controllare, ovvero le vertenze lasciate in eredità dalla precedente proprietà. Le famiglie Martone, Giordano e Scagliosi lo scorso anno hanno dovuto far fronte a vertenze rilevantissime per non incorrere in sanzioni, in punti di penalità, e nonostante tutto sono riusciti a pagare la gran parte dei rimborsi dovuti. Il messaggio della società, attraverso il DG, è forte e chiaro. Basta sciocchezze. Siamo una società seria, con un budget limitato si ma certo, garantito. Siamo alla ricerca dei giocatori giusti che facciano al caso nostro tecnicamente parlando ma soprattutto con l’obiettivo di rispettare gli impegni fino alla fine. E non sono in tanti a farlo. Fiore all’occhiello della passata annata anche il settore giovanile, curato da Domenico Baino. Leggo in giro di squadre che avrebbero fatto veri e propri miracoli con i giovani la scorsa stagione. Non entro nel merito degli altri ma voglio ribadire ciò che si è fatto qui a Gragnano in sinergia tra la prima squadra guidata dal tecnico Campana ed il settore giovanile, gestito da Domenico Baino. Una compagine Juniores costruita a costo zero, con sudore e competenza, che Rosario Campana è riuscito a valorizzare portando, attraverso il duro lavoro quotidiano, quasi dieci under ad affacciarsi alla prima squadra nel corso del Campionato. Sono numeri impressionanti in relazione ai costi ma nessuno li menziona. Non dico questo perch√© cerchiamo gli applausi degli addetti ai lavori ma solamente per ristabilire, anche sotto questo aspetto, la verità dei fatti. Continueremo cos√¨ anche quest’anno, con serietà e competenza. Chiunque abbia voglia di mettersi in mostra e di lavorare con serietà e profitto sarà il benvenuto qui a Gragnano!.

Ufficio Stampa ASD Città di Gragnano ‚Äì Gennaro De Stefano