Cavese-Vibonese 1-1. Di Roberto salva gli aquilotti dal baratro della sconfitta

La gara della Cavese in questa terza giornata del girone di andata trova la Vibonese di mister Modica, conferma le incertezze e la pochezza tecnico e tattica degli atleti di Cava de’ Tirreni guidati da Francesco Moriero, che al cospetto di una squadra che lotta alla pari per la salvezza, fa una magra, anzi magrissima figura, di buono ne esce solo un punto che comunque fa classifica. Abulica in attacco, poca spina dorsale a centrocampo, reparto che con l’ingresso di Matera ha beneficiato di migliori geometrie. Russotto e Sainza Maza impalpabili, il primo a tratti irritante, El Ouazni che dimostra di essere poco pronto per un ruolo da titolare come punta in una squadra che deve salvarsi. L’andamento non convince critica e pubblico che a fine gara fischia la squadra.

CAVESE ( 4-3-3 ): BISOGNO, LULLI, FAVASULI, EL OUAZNI, SAINZ MAZA, ADDESSI, MARZORATI, SPALTRO, MATINO, NUNZIANTE, RUSSOTTO. All. Moriero.

VIBONESE ( 4-3-3 ): GRECO, TITO, MALBERTI, CIOTTI, TUMBARELLO, ALTOBELLO, PUGLIESE, REDOLFI, PETRMANN. All. MODICA.

Marcatore: Redolfi (V) al ’34, Di Roberto (C ) al ‚Äò91.

Angoli: 2-5 per la Vibonese

Note: Arbitro Sig. MARIO SAIA sez. Palermo – assistenti Centrone – Di Maio.

Spettatori circa 2000, recupero 2′ p.t.; 5‚Äò s.t.

1¬∞ tempo: E’ la squadra di Modica a lanciare il primo squillo all’incontro con la sortita offensiva di Taurino che dalla linea di centrocampo viene lanciato verso l’area di rigore, il tiro finisce a lato. Ancora all’8 p.t. Pugliese a tu per tu con Bisogno spreca incredibilmente il passaggio di Rizzo dalla sinistra, depositando la sfera tra le braccia dell’estremo difensore aquilotto. Ancora Taurino al ’10 minuto nell’ennesima azione di ripartenza, si fa trovare al limite dell’area a scaricare il destro che per fortuna degli aquilotti si spegne centrale tra le braccia di Bisogno. Un minuto dopo Petermann impegna Bisogno in calcio d’angolo. Al ’22 è ancora Bisogno a salvare la propria porta su percussione da destra di Ciotti. Solo intorno al ’30 la Cavese da segni di vita con Favasuli prima con un cross dalla sinistra e successivamente con Russotto che calibra un passaggio per El Ouazni anticipato da Altobello. Ancora Ciotti al ’34 dalla distanza impegna Bisogno, migliore dei suoi. Ma arriva innesorabile il gol di Malberti da calcio d’angolo di Rizzo, che deposita con un tapin vincente di sinistro con Bisogno battuto. Per la cronaca al ’42 prima sostituzione di Modica, esce Altobello per infortunio entra Del Col.

2¬∞ tempo: La Cavese sembra entrata con un mordente diverso in campo. Al ‚Äò4 Addessi si beve due avversari sulla destra e serve per l’imbeccata aerea Russotto che di testa spedisce alto. All’ottavo doppio cambio per la Cavese, Germinale e Matera per El Ouazni e Russotto. Azione in perfetto stile Zeman di Modica che per un miracolo di Bisogno non perviene al raddoppio con un tiro dalla sinistra di Pugliese. Cambia ancora Moriero inserendo D’Ignazio per Sainz Maza. Si sveglia dal letargo la Cavese con un tiro impalpabile di Addessi dalla destra dell’attacco al ’24 del secondo tempo. Errore imperdonabile di D’Ignazio al ’29 che libera Ciotti a tu per tu con Bisogno che spedisce la sfera inspiegabilmente alto. Entrato Di Roberto e De Rosa per Addessi e Nunziante. Ancora Vibonese al ’39 con Rezzi prova il colpo del definitivo ko ma angola troppo la conclusione di destro. La rete del pareggio, allo scadere, giunge grazie ad una percussione di D’Ignazio che in un batti e ribatti con l’avversario riesce a crossare e a trovare Di Roberto che in area devia la sfera in rete per il pareggio della Cavese.

Dal nostro inviato Andrea Liguori

foto: Mario Ferrantino Cosenza

 

 

Condividi