Cavese. Danni ai sediolini del ‘Menti’: arrivano le scuse della società blufoncé

È stato un fine settimana idilliaco per la Cavese di mister Salvatore Campilongo. I blufoncé hanno dato inizio al proprio 2020 nel migliore dei modi, ovvero, con una grossa è grassa vittoria, frutto di una superlativa prestazione corale. Il cammino nel girone C di Serie C degli aquilotti è ripreso, appunto, con un ottimo successo casalingo ai danni proprio della capolista Reggina di Domenico Todisco (3-0), mai andata ko in questa stagione fino alla magica giornata andata in scena nella giornata di ieri sotto i riflettori dello stadio Romeo Menti di Castellammare di Stabia.

Allo stesso impianto della città termale, nonché dimora della Juve Stabia, nel corso del match sono stati arrecati diversi danni. A finire vittima di atti di vandalismo sono stati i sediolini dell’impianto cittadino. Il Romeo Menti, di fatto, da questa stagione fa da casa anche alla Cavese, seppur temporaneamente, a causa dei lavori straordinari attuati allo stadio comunale Simonetta Lamberti al fine di adeguarlo ai criteri infrastrutturali richiesti dalla Lega Pro. La stessa società del presidente Massimiliano Santoriello, dopo aver constatato i danni procurati da ignoti, si è subito attivata per risolvere a stretto giro questo disagio. Infatti, oltre a scusarsi con il Comune di Castellammare di Stabia e con la stessa Juve Stabia per i danni arrecati alla struttura, la Cavese provvederà in maniera celere a sostituire i sediolini danneggiati del Romeo Menti a propie spese. Da come si evince dalla nota ufficiale dei blufoncè, tale situazione sarà risolta prima della gara casalinga della Juve Stabia.



Nunzio Marrazzo