Cava United. Sconfitta a tavolino contro il Cava 2000, il mea culpa: “Grande errore”

Nel tardo pomeriggio di oggi, il Cava United è stato sanzionato con la sconfitta a tavolino per 0-3 in riferimento al “derby” con il Cava 2000 dello scorso 15 dicembre.
I nostri concittadini della Società Cava 2000 ci hanno fatto pervenire gli auguri natalizi con una raccomandata ricevuta in data 24 dicembre, con la quale ci è stato notificato il ricorso presentato. Malgrado un iniziale disorientamento, frutto della più totale buona fede, il ricorso risultava formalmente corretto ed ha effettivamente avuto esito positivo e noi, nei fatti, terribilmente torto.
Nel comunicato n¬∞ 75 del Comitato Regionale, viene specificato che il Cava United ha schierato nella gara in questione, disputata il 15/12/2018, il calciatore Diego Giordano e che lo stesso è stato tesserato solamente il 4 gennaio 2019.
Tutto questo non è propriamente vero. Nel ribadire che abbiamo torto e che siamo stati dei “polli”, va specificato che il calciatore, proveniente dalla Polisportiva Baronissi, alle 19:00 del 14/12/2018 è stato svincolato per il tramite del sistema elettronico riservato alle società dilettantistiche. Un sistema che ha facilitato enormemente i problemi dei tesseramenti dei giocatori, dei costi delle raccomandate, delle corse al Centro Direzionale di Napoli sede del Comitato. Ma un sistema che, evidentemente, presenta ancora dei punti deboli; infatti, alle 19:01 il calciatore in questione risultava libero e prelevabile dalla nostra Società che ha provveduto la sera stessa del 14 dicembre ad inserire la pratica di tesseramento: il sistema l’ha accettata e noi, in totale buona fede, lo abbiamo inserito in distinta e, per ringraziarlo della solerte disponibilità, lo abbiamo schierato nei minuti finali.
Solo nei giorni successivi il portale ha rigettato il tesseramento, ma la gara era stata già disputata.

Abbiamo commesso un errore madornale, considerato che una postilla del comunicato num. 64 del 13 dicembre (giorno precedente alla chiusura delle liste di svincolo) specificava che i calciatori svincolati dovevano essere tesserati a partire dal 15 dicembre. Pertanto, per sole tre ore, abbiamo arrecato un danno di immagine a noi stessi, abbiamo involontariamente contravvenuto a quei principi di correttezza formale, sostanziale e personale che da sempre guidano il nostro agire, abbiamo penalizzato il calciatore con una giornata di squalifica, abbiamo arrecato un danno alle casse societarie vista la multa che ci è stata inflitta (e noi facciamo dei sacrifici enormi per portare avanti la nostra idea di calcio) e, infine, abbiamo vanificato il lavoro dello staff tecnico e dei nostri ragazzi che, sul campo, avevano vinto con merito quella partita e ora si vedono decurtati tre punti in classifica.

Questa storia ci servirà di lezione, ci servirà, e anzi ci è già servita, a capire tante altre cose e ci renderà ancora più forti.

Il Cava 2000, nel frattempo, ha finalmente vinto il suo primo derby.

Comunicato stampa Cava United

Condividi