Catanzaro-Casertana 1-1. Zivkov illude, Tulli la riprende

La Casertana continua a restare a secco di vittorie. Non è bastata una grande prestazione ai falchetti per tornare all’ombra della Reggia con tre preziosi punti dalla trasferta in terra calabrese. I rossoblù di mister Ciro Ginestra non sono andati oltre l’1-1 allo stadio Nicola Ceravolo contro il Catanzaro di Gaetano Auteri, ottenendo il terzo pareggio di fila, oltre  all’ottava gara senza vittoria. L’ultimo successo della Casertana, infatti, risale all’8 dicembre scorso contro la Ternana (0-1), nonché ultima affermazione in trasferta.

QUANTE EMOZIONI AL CERAVOLO. ZIVKOV ILLUDE, TULLI LA RIPRENDE

Pronti, via. Dopo appena quattro minuti di gioco, è proprio la Casertana di mister Ciro Ginestra a dare il via al match, palesando subito le proprie intenzioni. I falchetti provano a rendersi pericolosi con Starita. Il numero 7 dei rossoblù prima controlla una bella palla datagli da Laaribi e poi calcia, ma la conclusione è smorzata e quindi facile preda per l’estremo difensore giallorosso Bleve. All’11’ è ancora Starita a far venire i brividi alla squadra padrona di casa con una violenta conclusione dalla distanza che però termina sul fondo. Due minuti dopo è proprio la Casertana a trovare la rete del vantaggio grazie ad una magistrale punizione di Zivkov che aiutato dalla deviazione di Casoli non lascia scampo a Bleve. La risposta del Catanzaro non si fa attendere. Al 16’ i giallorossi provano a replicare con una bordata dalla distanza di De Risio che si spegne di poco a lato. Subito dopo è la Casertana a tuonare, portandosi ad un passo dal raddoppio con Laaribi che sfrutta l’ottimo  cross effettuato da Caldore per staccare di testa, ma un super Bleve si oppone alla grande. Alla mezz’ora sono i giallorossi a farsi vedere nuovamente con una conclusione di Di Piazza che Cerefolini fa sua senza alcun tipo di problema. Al 35’ è ancora il Catanzaro di Auteri a rubare la scena e lo fa siglando la rete del pareggio con Tulli. L’attaccante dei calabresi, grazie al sopraffino cross di Casoli, insacca la palla alle spalle di Cerofolini con un sontuoso stacco di testa. Al 43’ i falchetti provano a riportarsi in vantaggio nuovamente su calcio di punizione di Zivkov, ma stavolta la sfera vola alta.

CATANZARO E CASERTANA LOTTANO SENZA SOSTA, MA IL RISULTATO NON MUTA 

Nella ripresa non accenna ad abbassarsi l’intensità di gioco di ambo le squadre. Catanzaro e Casertana continuano a prendersi di petto e il piglio a dir poco propositivo lo dimostra. Al 64’ sono i giallorossi ad avere la prima chance del secondo tempo con una stoccata di testa di Tulli che però non centra lo specchio della porta. Poco dopo è Corapi a portare ad un passo dal 2-1 i giallorossi. Il numero 4 dei calabresi ci prova con un tiro-cross nell’area di rigore, ma la sfera termina in out. La risposta della Casertana arriva subito. L’azione da gol a tinte rossoblù nasce con una violenta botta dalla distanza di Tascone che Bleve respinge, ma non in modo del tutto efficace. Infatti, ad avventarsi sulla ribattuta dell’estremo difensore dei calabresi è Starita che in corsa però viene chiuso da un provvidenziale di Celiento che in spaccata evita ai suoi il peggio. Al 67’ è ancora Tascone a vestire i panni del protagonista provandoci con un missile terra-aria dalla distanza che Bleve respinge in corner. Subito dopo è nuovamente la Casertana di Ginestra a portarsi ad un passo dalla rete del vantaggio con Zivkov. Il falchetto si inserisce alla grande, ma a tu per tu con Bleve si lascia ipnotizzare. Al 74’ è il Catanzaro a sfiorare la rete del 2-1 con una imperiosa incornata di testa di Bianchimano che si stampa sul palo. Un’altra chance per i giallorossi arriva all’86’ con il mancino di Iuliano che però conclude sull’esterno della rete. Qualche istante dopo, è la Casertana ad andare vicina al gol con capitan Rainone che sugli sviluppi di un corner impatta la sfera in spaccata, spedendola sulla traversa. Nel la Casertana si getta alla assalto della metà campo dei giallorossi, ma l’economia del match non cambia. Termina in parità al Nicola Ceravolo.

IL TABELLINO DEL MATCH

CATANZARO-CASERTANA  1-1 ( 1-1 pt)

CATANZARO (3-4-3): 22 Bleve, 5 Celiento, 3 Atanasov, 6 Nicoletti (60’ Giannone); 4 Corapi, 27 Casoli, 19 De Risio, 23 Contessa; 21 Carlini (70’ De Livio), 9 Di Piazza (70’ Bianchimano), 26 Tulli (80’ Iuliano).

A DISPOSIZIONE: 12 Mittica, 8 Urso, 10 Giannone, 11 Statella, 14 Riggio, 17 Novello, 18 Bianchimano, 20 Di Livio, 28 Iuliano, 31 Quaranta, 32 Bayeye. Allenatore: Gaetano Auteri.

CASERTANA (3-5-2): 33 Cerofolini, 2 Rainone, 28 Silva, 4 Caldore; 20 Laaribi (58’ Varesanovic), 17 Adamo (91’ Paparusso), 5 Santoro, 36 Tascone, 13 Zivkov (76’ Longo), 7 Starita (76’ Origlia), 10 Castaldo.

A DISPOSIZIONE: 1 Crispino, 22 Galluzzo, 14 Ciriello, 15 Longo, 16 Matese, 18 Clemente, 19 Lezzi, 23 Varesanovic, 24 Origlia, 27 Paparusso, 34 Ciardulli, 35 Corado. Allenatore: Ciro Ginestra.

Direttore di gara: Marco Ricci di Firenze

Assistenti: Della Croce-Trasciatti

Ammoniti: Zivkov (31’), Celiento (43’), Silva (46’), De Risio (83’), Varesanovic (83’), Tascone (93’)

Espulsioni:

Marcatori: Zivkov (13’), Tulli (35’)

Recupero: 0’ (pt), 4’ (st)

 

Nunzio Marrazzo 

 

Condividi