Catania escluso dal campionato di Serie C

Può una squadra arrivata quasi al termine della stagione essere esclusa dal campionato? Si, questo è il caso del Catania. Questa mattina il Tribunale etneo aveva dichiarato fallita la trattativa con  Benedetto Mancini, per la cessione del ramo d’azienda del Calcio Catania, fallito il 22 dicembre scorso. L’imprenditore romano non si è nuovamente presentato, così il Tribunale ha chiuso definitivamente la porta decretando la fine dei rossoblù.

I curatori fallimentari, attraverso un documento ufficiale, avevano chiesto aiuto alla FIGC e alla Lega Pro, per salvare il club “ove possibile, un intervento o contributo della Lega Pro, in misura tale da consentire di coniugare l’interesse alla regolare prosecuzione del campionato in corso con gli interessi della procedura fallimentare”. Ma sembra che sia arrivato un secco no e si attende solo il comunicato che ufficializzi il fallimento.

Dopo il Trapani, quindi, è il turno di un’altra società siciliana che alza bandiera bianca a tre giornate dal termine della stagione, cambiando anche la classifica, almeno nel punteggio, del girone C, visto che tutte le gare giocate dagli etnei verranno annullate, come da regolamento. Al Catania, adesso, non resta che ripartire dalla Serie D.