Casertana-Nola 2-1. Maiuri e Liccardi analizzano la vittoria

È iniziata con una vittoria il campionato di Sedie D della Casertana. La squadra rossoblù di mister Vincenzo Maiuri ha conquistato i suoi primi tre punti nel derby casalingo contro il Nola di Alfonso De Lucia (girone H). I falchetti si sono imposti all’Alberto Pinto con una affasciante rimonta. La formazione di Maiuri, dopo aver chiuso il primo tempo sotto di un gol (D’Angelo), nella ripresa ha ritrovato la retta via aggiudicandosi il match grazie alle reti realizzate da Liccardi e Mansour. Dunque, comincia con una bel successo la stagione della Casertana. Inizio tutt’altro che scontato, visto che il gruppo lavora insieme solo da nove giorni.

Della buona prestazione al debutto stagionale della Casertana ha parlato proprio mister Mauri. Il tecnico rossoblù, al termine della gara, ha analizzato il match in sala stampa: “Avevamo qualche difficoltà fisica. Lo stesso Mansour era in bilico nel riscaldamento. Nel primo tempo la squadra è stata un po’ timida. Ma questo è da comprendere visto che non avevano mai giocato una partita insieme questi ragazzi. La prima volta, subito in campionato, e quindi per rompere il ghiaccio c’è voluto un po’ di tempo. Non mi sono preoccupato, sapevo che potesse essere fisiologico. Nella ripresa la squadra si è liberata e ha vinto meritatamente. Loro hanno avuto solo quella punizione che ha portato al gol. Volevamo vincere oggi con i mezzi che avevamo a disposizione: soprattutto la voglia di buttare il cuore oltre l’ostacolo. Abbiamo reagito al cospetto delle difficoltà e questo mi è piaciuto. Chi ha giocato dall’inizio ha dato una grande mano per la vittoria finale, chi è subentrato l’ha suggellata. Ha dato quella freschezza che serviva. Abbiamo effettuato cambi non sempre in base a quella che era la logica della partita, ma sulla stanchezza. Faccio i miei complimenti ai ragazzi che hanno subito dimostrato grande attaccamento. Ero sicuro che avrebbero messo in campo tanta voglia; l’avevo vista in questi giorni di lavoro. Questo è un campionato difficile, non è certo la serie D di dieci anni fa. Non essendoci più la Seconda Divisione di allora, il livello si è alzato. Sarà molto duro e questo ci deve esaltare e far lavorare al massimo. Ci sono tante squadre forti in questo girone. Per questo è importante avere degli equilibri”.

A commentare la vittoria al debutto, è stato anche Vincenzo Liccardi, autore di un gol ed un assist contro il Nola: “Sapevamo che avremmo incontrato tante difficoltà, ma eravamo pronti a fronteggiarle. Era troppo importante per noi vincere all’esordio. Un’iniezione di fiducia per noi e per la piazza. Daremo tutto noi stessi per raggiungere il nostro obiettivo. Il siparietto col portiere avversario sul rigore? Il loro capitano giocava con me lo scorso anno e quindi sapeva come avrei calciato. Allora ho provato una soluzione più pratica. Paradossalmente la gara è stata il contrario di quanto ci si potesse aspettare. Dopo pochi giorni di preparazione ci può stare che una squadra cali alla lunga. Invece noi siamo venuti fuori nel secondo tempo. Siamo tornati in campo agguerriti perché volevamo vincere a tutti i costi. Sin dal primo giorno è nata una grande unione di intenti in questo gruppo. Ci siamo subito amalgamati. Nonostante i meccanismi non siano ancora perfetti, l’importante è mettersi a disposizione l’uno dell’altro. E’ la maglia che conta più di tutto e tutti. Tutti gli avversari ci daranno battaglia, ma noi faremo lo stesso. Lo sappiamo che ci aspettano tutti. E’ dura per noi, ma sarà ancora più dura per gli altri”.

Nunzio Marrazzo