Casertana. I falchetti crollano a Francavilla Fontana: pugliesi in poker

Si interrompe la striscia di risultati della Casertana. Falchetti sconfitti 4-1 dalla Virtus Francavilla al termine di una gara dai due volti. Prima ora di gioco con i falchetti che tengono botta e creano occasioni, poi il tris pugliese nel massimo momento di pressione che taglia le gambe a Carlini e soci.

LA GARA ‚Äì Al 7′ la prima occasione è del Francavilla: cross dalla sinistra di Pastore, sul secondo palo si fa spazio De Angelis che manda a lato da pochi passi. Al 15′ la rete della squadra di mister Calabro. Alessandro la mette dentro, Rainone non ci arriva e Nzola controlla ed insacca. I falchetti hanno il predominio del possesso palla. Al 34′ Carlini pesca dal cilindro un lancio illuminate per Orlando. L’ex Messina tenta la botta di prima intenzione e la palla termina di poco a lato. E’ il preludio al pareggio. Due minuti e Giannone serve a Carlini un pallone d’oro; il numero 29 rossoblu calcia in acrobazia ed insacca. 1-1. La Casertana prende coraggio. Carriero va a ringhiare sulle caviglie degli avversari e recupera un pallone prezioso. Casadei spazza via in affanno. Al 44′ Virtus Francavilla ancora avanti con Nzola che, in posizione dubbia, batte Ginestra per la seconda volta.

La Casertana riparte in avanti. Al 2′ Giannone chiama Casadei alla parata in tuffo. Al 17′ i falchetti hanno l’occasione per pareggiare nuovamente quando Finizio attacca il fondo e mette al centro un pallone invitate. Taurino arriva in corsa, ma cicca la conclusione da pochi passi. E’ l’episodio attorno al quale ruota la partita. Al 21′ Giannone ci prova direttamente su calcio di punizione, ma il pallone termina di poco sul fondo dopo una deviazione. Sul susseguente corner è Giorno a spedirla fuori di poco dal limite. Nel capovolgimento di fronte, però, arriva il tris della Virtus firmato da Pastore. Nel finale spazio anche per il poker di Triarico.

Un primo tempo su buoni livelli. Il migliore della stagione fin qui, poi quel gol in posizione di fuorigioco ci ha tagliato le gambe. Il tecnico Andrea Tedesco non ci sta a soffermarsi soltanto sul 4-1. Un passivo ritenuto eccessivo rispetto a quanto visto in campo: Nel calcio, si sa, ancor di più in Italia, conta il risultato. Per questo passa in secondo piano il fatto di aver messo in campo il giusto atteggiamento per circa un’ora di gioco. Ma ai miei ragazzi dirò proprio questo. Il passivo non deve cancellare quanto era emerso soprattutto nella prima parte di gara. Fa male perdere cos√¨. Abbiamo reagito al loro iniziale vantaggio e siamo andati ad un passo dal 2-2 con Taurino. Non dimentichiamo che eravamo su un campo difficile e contro un avversario costruito per una classifica ben diversa da quella che vantava alla vigilia di questa partita. Abbiamo creato tre o quattro occasioni, subito un gol in fuorigioco e reclamiamo un rigore a nostra favore. Insomma se gli episodi fanno la differenza, a noi certo non è andata bene questa volta. Forse è meglio essere brutti e vincenti che riuscire a fare qualcosa di buono e portare a casa una sconfitta eccessiva.

Quel gol in fuorigioco ti ha tagliato le gambe. Massimiliano Carlini è sulla stessa lunghezza d’onda del tecnico Tedesco: Abbiamo giocato una buona partita fino a quel 2-1 alquanto discutibile. Abbiamo avuto anche la forza di reagire e se fosse entrata quella palla di Taurino la partita sarebbe stata senza dubbio diversa. Poi loro hanno trovato il terzo gol subito dopo che Giannone si era reso pericoloso. Insomma questa volta non ci è girata certo bene. Posizione inedita per Carlini, schierato più arretrato rispetto al suo solito: L√¨ in mezzo mi è capitato di giocarci in carriera ‚Äì risponde l’ex Frosinone ‚Äì Con il mister ne avevamo parlato in settimana. E’ arrivato anche il gol, per cui non credo sia andata male. Ora dobbiamo soltanto pensare a rialzarci. Non è mai facile mandare giù una sconfitta, figurarsi quattro gol dopo una partita come quella di oggi.

VIRTUS FRANCAVILLA-CASERTANA 4-1

VIRTUS FRANCAVILLA: Casadei, Pastore, Idda, Biason (26′ st Finazzi), Nzola, Galdean, De Angelis, Faisca, Albertini (26′ st Triarico), Abruzzese, Alessandro (12′ st Prezioso). A disp: Albertazzi, De Toma, Turi, Gallù, Liberio, Abate, Pino, Tundo, Vetrugno. All.: Calabro.

CASERTANA: Ginestra, Finizio, Pezzella, Giorno (33′ s.t. De Marco), Giannone (33′ s.t. Ciotola), D’Alterio, Carriero, Rainone, Taurino (23′ s.t. Corado), Orlando, Carlini. A disposizione: Anacoura, Fontanelli, Lorenzini, Rajcic, Ramos, Bernardes, Gala, De Filippo. All.: Andrea Tedesco.

ARBITRO: Lorenzo Maggioni di Lecco.

RETI: 14′ pt e 44′ pt Nzola (VF), 36′ pt Carlini (C), 24′ st Pastore (VF), 47′ st Triarico (VF).

AMMONITI: Nzola, Biason (VF), Pezzella, Carriero (C)

Comunicato Stampa Casertana FC

Condividi