Casertana. Guidi: “Piena sintonia con la società”, D’Agostino: “Rinnovo meritato”

Una stagione ricca di emozioni, culminata con la firma del nuovo contratto. Fino al 2023 con la Casertana, mister Guidi è raggiante nel giorno della conferenza stampa: “Sono contentissimo, anche perché in questi mesi ho avuto l’opportunità di conoscere la famiglia D’Agostino. Siamo in piena sintonia, specialmente su quelli che sono i valori umani. Ci accomuna la voglia, la professionalità e l’umiltà. E, ancora di più, la capacità di supportarsi a vicenda nei momenti di difficoltà, cosa che nel calcio non è frequente. Ringrazio il presidente, la sua famiglia e il direttore. Ho firmato con grande emozione ed entusiasmo. Ci sono tutte le condizioni per fare bene e dare seguito a questo percorso, I margini di miglioramento sono tantissimi. Abbiamo iniziato queste estate con tante difficoltà, poi fai tornati a casa nostra su un campo meravigliosi, grazie agli sforzi del presidente. E ora, finalmente, si può solo che migliorare. In più, a spingermi ulteriormente a prolungare questo rapporto, è stato quanto ho toccato con mano nei momenti di difficoltà. Il presidente non ha mai mancato di far sentire la sua vicinanza e il suo sostegno. Questo per noi allenatori è un valore aggiunto. Ci ha sostenuto anche quando i risultati non arrivavano, nella prima parte di stagione. Anche se le prestazioni non erano mancate, ma non vincendo avrebbe potuto vacillare chiunque. La fortuna nel calcio è quanto lavori in sinergia. C’ha dato forza di perseverare sulla strada che ritenevamo giusta. I protagonisti sono sempre i calciatori. Quest’anno sono stato fortunato perché nello spogliatoio ho trovato uomini veri e calciatori che credevano fermamente nei nostri principi di gioco. Vogliamo sicuramente crescere, ma non possiamo fare altra promessa se non quella di lavorare con sempre maggiore voglia ed entusiasmo. Ringrazio il mio staff, di cui mi fido ciecamente, e i ragazzi. Se siamo qui a parlare di rinnovo è grazie a quanto fatto da loro in campo. Mi reputo un allenatore fortunato ad avere un gruppo di grandi uomini e professionisti esemplari”.

Ha voluto fortemente dare seguito al cammino intrapresa la scorsa estate. Il presidente Giuseppe D’Agostino non nasconde la sua soddisfazione e coglie l’occasione per fare il punto della situazione: “Abbiamo sottoscritto un contratto biennale, frutto di una decisione presa già tempo fa. E’ stata una pura formalità. Abbiamo aspettato che la squadra si tirasse fuori da quella che era una situazione delicata. Rinnovo meritato in pieno. Sia per i risultati che per la professionalità messa a disposizione della Casertana. C’ha dato tanto. Sono molto contento che resti almeno altri due anni, poi chissà. Il prossimo anno dovrebbe essere quello rinascita. Con la speranza di lasciarci alle spalle questa maledetta pandemia e con l’inizio dei lavori del nuovo stadio. E’ giusto fare questo percorso con un allenatore che stimo, sia come persona che come professionista. Non confermarlo sarebbe stato un passo indietro. Stiamo lavorando seguendo una percorso ben definito. Siamo l’unica squadra che schiera ben 4 calciatori cresciuti nel proprio settore giovanile. E domenica stava per esordire anche un 2003 come De Vivo. Bisogna riconoscere questo piccolo merito alla società. Non è una questione di minutaggio o altro. Ma di vero e proprio orgoglio. Vogliamo sicuramente migliorarci. Un campionato in cui partire meglio rispetto a quest’anno. Siamo già al lavoro in prospettiva futura e questo sarà un vantaggio. Ad oggi ho la convinzione che in estate partiranno i lavori per il nuovo stadio. Obiettivi futuri? Fare ancora due, tre o dieci campionati di Lega Pro tra i comuni mortali non mi interessa. Ho sempre detto che se non parte lo stadio, vado via. Perché ritengo che, in questa ottica, le strutture sono fondamentali. Fare la comparsa non mi piace. Sono uno ambizioso. Per bacino d’utenza la C ci sta stretta. Dobbiamo far sì che questo salto avvenga. E le strutture sono il primo tassello imprescindibile. Lo stadio sarà la spinta per portarci in alto. Con una programmazione importante che sto cercando di intraprendere, credo che in breve tempo potremo avere risultati importanti”.