Casertana-Catanzaro 2-1. I falchetti tornano al successo, giallorossi al tappeto

Esame superato a pieni voti. Dopo i due pareggi di fila con Picerno e Bisceglie, la Casertana di mister Ciro Ginestra ritorna ad assaporare la gioia dei tre punti e lo fa mettendo ko uno dei club più nobili del girone C di Serie C, ovvero, il Catanzaro di Gaetano Auteri. I rossoblù si sono aggiudicati il match con i giallorossi per 2-1. Un successo arrivato grazie alle reti firmate da Castaldo e Starita, ma sopratutto al caloroso pubblico dell’Alberto Pinto che ancora una volta si è dimostrato il 12esimo uomo in campo. Tre punti fondamentali per la Casertana di Ginestra, che oltre a dimostrarsi ancora insuperabile in casa in questo avvio di stagione, si aizza nei piani alti della classifica portando a quota sei i risultati utili di fila.

CASERTANA SPUMEGGIANTE, IL SOLITO CASTALDO APRE LE DANZE

Casertana subito spumeggiante in avvio. I falchetti di mister Ciro Ginestra provano a rendersi minacciosi dopo appena otto minuti di gioco con Paparusso che galoppa sul binario sinistro e crossa in mezzo per Starita che a pochi passi non impatta la sfera da ottima posizione. I padroni di casa tornano all’arrembaggio all’11’ con una insidiosa incornata di testa di Castaldo prontamente respinta da Di Gennaro. Subito dopo il Catanzaro risponde a toni molto alti con Nicastro che prima vince un rimpallo e poi conclude, ma la conclusione diventa facile preda di Crispino. Al 18′ lo stesso Crispino grazie ad un suo intervento di testa su Nicastro innesca un’azione fatale per il Catanzaro che porta alla rete dei rossoblù grazie ad un super Castaldo. L’estremo difensore dei falchetti di testa attiva Santoro che a sua volta chiama in causa bomber Castaldo, l’ex Avellino fa secco un giocatore e calcia piazzando la palla in buca d’angolo. Falchetti veementi, poco dopo la rete del bomber dei falchetti, ad andare ad un passo dal gol è un altro veterano della Casertana, ossia, Antonio Zito. Il calciatore dei rossoblù buca la retroguardia giallorossa e calcia, ma la conclusione termina sul fondo. Al 29′ sono ancora i campani a fare la voce grossa con il solito Castaldo che con una super giocata innesca D’Angelo, l’ex Avellino calcia di prima intenzione, ma Di Gennaro fa sua la sfera. Il Catanzaro prova a rispondere alle innumerevoli sortite offensive della Casertana con Martinelli, il numero 25 dei giallorossi però non inquadra lo specchio della porta. Ma gli assalti degli ospiti non suscitano alcun timore nei falchetti che al 29′ sfiorano le rete del raddoppio con Starita, ma la conclusione termina sul fondo. Non si fa attendere la replica della formazione di Auteri con Bianchimano che scarica una bordata dritta in porta, Crispino risponde presente. Nel finale della prima frazione la Casertana non cenna a mollare la presa. Infatti, al 44′ i falchetti trovano la rete del raddoppio con Starita che grazie alla buona sponda di Rainone buca Di Gennaro.

IL CATANZARO CI PROVA, MURO CASERTANA

L’approccio nella ripresa dei padroni di casa non varia. I rossoblù, dopo pochissimi minuti dall’inizio della seconda frazione, si portano ad un passo dal tris con Zito che non trova la porta di un niente. All’ex Salernitana risponde Nicastro che prima fa secco un avversario con uno squisito dribbling e poi sfoggia il suo violento mancino, ma un attento Crispino respinge senza indugio. I giallorossi non mollano, al 59′ di fatto la compagine ospite parte nuovamente all’arrembaggio, trovando la rete del vantaggio grazie al tap-in firmato Casoli che sfrutta lo spiovente di Maita e buca Crispino. Poco dopo è nuovamente la squadra di mister Auteri ad alzare la voce con Celiento che di testa non trova la porta di un non nulla. Nonostante i continui attacchi del Catanzaro, la squadra di Ginestra non molla. Al 70′ proprio i rossoblù si portano ad un passo dal 3-1 con Zito, che dopo essere stato servito alla grande da Castaldo, calcia a botta sicura, ma un provvidenziale Celiento sventa il pericolo murando la traiettoria in spaccata. Poco dopo a provarci tra le file dei giallorossi è Kanoute, ma Crispino fa buona guardia e blocca la sfera. Botta e risposta al Pinto, all’87’ è la Casertana ad andare alla ricerca del gol con bomber Castaldo, la punta dei rossoblù però non inquadra lo specchio della porta. Nei minuti conclusivi del match il Catanzaro ci prova, ma la Casertana serra i ranghi portando a casa tre punti d’oro.

IL TABELLINO DEL MATCH

CASERTANA-CATANZARO 2-1 ( 2-0 pt)

CASERTANA: Crispino, Rainone, Caldore, Santoro (80′ Laaribi), Starita, D’Angelo, Castaldo, Zito, Longo (84′ Adamo), Paparusso (63′ Zivkov), Silva.

A disposizione: Zivkovic, Galluzzo, Gonzalez, Cavallini, Zivkov, Ciriello, Matese, Adamo, Clemente, Lezzi, Laaribi, Varesanovic. Allenatore: Ciro Ginestra.

CATANZARO: Di Gennaro, Maita, Nicoletti, Kanoute (77′ Di Livio), Signorini (56′ Fischnaller), Bianchimano (72′ Magni), Martinelli, Risolo (54′ Celiento), Casoli, Nicastro, Quaranta.

A disposizione: Mittica, Adamonis, Celiento, Calì, Giannone, Tascone, Riggio, Elizalde, Tascone, Fischnaller, Mangini, Pinna. Allenatore: Gaetano Auteri.

Direttore di gara: Daniele De Santis di Lecce

Assistenti: Veronica Vettorel di Latina — Antonio Severino di Campobasso

Ammoniti: Crispino (37′), Bianchimano (38′), Signorini (43′), D’Angelo (63′), Celiento (66′), Quaranta (75′), Zito (94′)

Espulsioni:

Marcatori: Castaldo (18′), Starita (44′), Casoli (58′)

Recupero: 0′ (pt), 5′ (st)

 

Nunzio Marrazzo

Condividi