Casavatore-Maleventum 5-5. Avvio sprint dei sanniti, poi blackout. Corino: “Inspiegabile”

CASAVATORE ‚Äì Cos√¨ come già successo la settimana scorsa a Solofra, al Maleventum non basta un avvio di gara sprint per portare a casa l’intera posta in palio. A Casavatore contro la Trilem va infatti in scena più o meno lo stesso copione visto in terra irpina con i sanniti avanti 3-0 dopo pochi minuti (doppietta di Aquino e gol di Perugini) ma successivamente capaci di rovinare tutto complici i troppi errori. La squadra partenopea è infatti lesta ad approfittare delle opportunità concesse dai ragazzi di mister Corino e quando mancano pochi minuti alla fine dell’incontro il punteggio vede la Trilem in vantaggio per 5-3. Il Maleventum capisce quindi di dover affrettare i tempi e con le zampate di Perugini e Villani gli ospiti agguantano all’ultimo secondo il meritato 5-5.
Si è ripetuto quanto visto a Solofra ‚Äì afferma mister Corino ‚Äì ed è qualcosa davvero difficile da spiegare. Fino al 3-0 siamo stati perfetti, poi anche grazie ad una buona dose di cinismo la Trilem è stata brava ad approfittare di ogni nostro minimo errore. Sul 5-3 Perugini ha riaperto la gara ed a quel punto con il triplice fischio dietro l’angolo ho scelto di utilizzare il portiere in movimento che ha agevolato il 5-5 di Villani.
Intanto alle porte per il Maleventum c’è l’andata del primo turno della Coppa Italia nazionale di marted√¨ prossimo (fischio d’inizio ore 13) al PalAdua. Dopo il trionfo nella manifestazione tricolore campana di dicembre, i sanniti si apprestano infatti a misurarsi con le altre squadre che hanno vinto la Coppa Italia nelle loro regioni di appartenenza ed il primo scoglio verso la finale è la Delfino Cagliari.

TRILEM CASAVATORE-MALEVENTUM 5-5
MALEVENTUM: Renga, Orlando, Iannelli, Perugini, Aquino, De Mare, Izzo, Franzese, Del Grosso, Ecravino, Pinto, Villani. All.: Corino
ARBITRI: Allocca di Nola e Crocifoglio di Napoli
RETI MALEVENTUM: 3′ e 5’pt Aquino, 7’pt e 26’st Perugini, 30’st Villani

Comunicato Stampa Asd Maleventum

Condividi