Canottaggio. CdM Lucerna: cinque medaglie per gli azzurri

Un oro, tre argenti e un bronzo per l’Italia del canottaggio che, sul lago di Lucerna (Svizzera), ha tinto d’azzurro tutte le finali in cui ha preso parte. La medaglia d’oro – riferisce una nota della Federazione Italiana Canottaggio – e’ quella storica vinta dal doppio pesi leggeri femminile di Laura Milani e Elisabetta Sancassani (Fiamme Gialle), le tre d’argento sono state conquistate dal due senza senior di Marco Di Costanzo (Fiamme Oro) e Matteo Castaldo (RYCC Savoia), dal doppio senior di Romano Battisti e Francesco Fossi (Fiamme Gialle) e dal doppio pesi leggeri di Andrea Micheletti (C Gavirate) e Pietro Ruta (Marina Militare). La medaglia di bronzo e’ arrivata, invece, dal quattro senza senior di Matteo Lodo, Paolo Perino, Mario Paonessa, Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle).
Cinque medaglie tutte conquistate nella barche olimpiche alle quali va aggiunto anche il 4° posto del quattro di coppia senior femminile che completa il quadro delle finali odierne.
“E’ stata una prova di Coppa del Mondo a cui hanno preso parte le piu’ forti nazioni del mondo – afferma il Direttore Tecnico Giuseppe La Mura – Questo per l’Italia e’ stato un test molto valido in vista del prossimo impegno mondiale. Posso anche affermare che la squadra era ben preparata ed e’ arrivata in condizioni ottimali alle finali. Vincere 5 medaglie su sei barche olimpiche in finale e’ un exploit veramente rilevante.
Voglio anche sottolineare l’ottimo comportamento di tutti gli equipaggi in squadra. Tutti si sono comportati nella stessa maniera sia chi ha vinto l’oro che l’argento o il bronzo anche se su qualche equipaggio dobbiamo intervenire, e questo e’ normale. Lavoreremo ancora meglio per i mondiali ma non dobbiamo dormire sonni tranquilli anche se partiamo col morale alto e questo e’ molto positivo per affrontare il lavoro che ci attende”.

Condividi