Calcioscommesse. Stangata Lazio: Palazzi chiede -6 e 4 anni e mezzo a Mauri

Quattro anni e mezzo (54 mesi) per Stefano Mauri e una penalizzazione di 6 punti e 20mila euro di multa per la Lazio. Sono le richieste del Procuratore federale Stefano Palazzi in merito al processo al Calcioscommesse relativo alle due presunte combine Lazio-Genoa e Lecce-Lazio del 2011.
Il pm federale, Stefano Palazzi, ha precisato la gradazione per la pena richiesta per il capitano della Lazio: 3 anni di squalifica per l’illecito in Lazio-Genoa, piu’ 6 mesi per la continuazione con la successiva combine Lecce-Lazio, oltre a 6 mesi per gli effettivi risultati conseguiti e altri 6 mesi per la violazione del divieto di scommesse. Il pm federale ha inoltre richiesto per gli altri due club coinvolti, Genoa e Lecce, -3 punti da scontarsi nella prossima stagione. Per quanto riguarda gli altri deferiti, Palazzi ha chiesto la squalifica per 3 anni e mezzo di Massimiliano Benassi, Stefano Ferrario, Omar Milanetto e Antonio Rosati. Pene attenuate invece per Alessandro Zamperini (2 anni) e Mario Cassano (1 anno), in quanto in continuazione con le precedenti squalifiche di 5 anni con richiesta di radiazione subite dai due in precedenti processi. (AGI) .