Calciomercato & dintorni. Bebeto strizza l’occhio all’Italia: “Voglio tornare”

Vicinissimo al ritorno in Italia pochi anni fa, quando fu accostato alla Puteolana, Bebeto, Bara Mamadou Lamine Ndiaye, ha passato gran parte della sua carriera all’estero. Ultima esperienza nel Belpaese, infatti, risale al 2011, quando vestiva la maglia del Giulianova.

Poi una lunga militanza in campionati esteri “perchè avevo più stimoli. Non mancava niente all’Italia, ma purtroppo le legge per gli extracomunitari erano complicati per poter continuare”. Una lunga trafila tra Ungheria, Cipro, Turchia, poi l’occasione per rientrare, per non stare lontano dalla moglie. Nel 2019, la Puteolana aveva metto si occhi sull’attaccante classe ’92, era quasi tutto pronto, fu anche annunciato, ma qualcosa non andò come doveva andare.

A distanza di anni è proprio Bebeto a fare chiarezza: “Casapulla è mio grande amico mi ha contattò, poi ero in Senegal. Avevo problemi con il visto d’ingresso per l’Italia. Per quello nn sono venuto lì, non ho potuto neanche firmare, ma avevamo l’accordo pronto”. 

Per quanto riguarda il calciomercato ancora niente offerte sul piatto, ma tante richiesta in da valutare dal procuratore Luigi Corona e dall’agenzia “L’azione vincente” di Teramo.