Calcio & mercato. Lo strano caso di Ilario Lepre e l’Avezzano

Condividi

C’era una il calciomercato dei gentiluomini, quello in cui bastava una stretta di mano per sentirsi vincolati. C’era una la parola che valeva più di una forma. Una volta. Adesso sembrerebbe tutto cambiato e neanche la stretta di mano basta, neanche la firma a dirla tutta.

È il caso di Ilario Lepre, attaccante ex Casoria e Sarnese tra le altre. Chiuso l’accordo con l’Avezzano Calcio, sembrava ormai tutto pronto per la nuova avventura. Qualcosa non è andata come doveva. Cosa? Presto detto. In casa Avezzano cambia l’allenatore, sì a bocce ferme e dopo appena una settimana. Le motivazioni? Non è dato saperlo, ma ai fini della denuncia non è neanche importante. Cambiato il tecnico arriva una vera e propria rivoluzione. I calciatori già ingaggiati non sono più graditi. Nuovamente sul mercato, nonostante l’ufficializzazione.

La denuncia arriva proprio dal calciatore sul proprio profilo personale social.

“Penso che nella mia carriera una cosa del genere non mi era mai successa essere Presentato dall’Avezzano calcio come nuovo acquisto ma dopo una settimana con un cambio di allenatore effettuato in una sola settimana si stravolge tutto e senza nemmeno scendere in campo ci comunicano che non ne faremo più parte! Quindi la mia domanda è ma la parola che valore ha oggi! Veramente esterrefatto di tutta questa situazione oltre ai danni di immagine anche la possibilità di accasarmi altrove visto che per l’Avezzano calcio ho rifiutato piazze importanti! Non finirà qui! Tutti dovranno sapere che persone siete in questo calcio malato! E quindi ritorniamo sul mercato! Signori si nasce non si diventa!”

 

Condividi