Cagliari. Lopez: “Rialzarci con carattere, a Verona ci vuole di più”

“Non vedo una situazione critica. Vedo i ragazzi e so che stanno bene. Sta a noi dare una risposta forte sul campo, dimostrare che quello contro il Bologna è stato un episodio, come può capitare nell’arco di un campionato”. Predica calma l’allenatore del Cagliari, Diego Lopez, nella conferenza stampa alla vigilia del match del Bentegodi contro il Verona e dopo lo 0-3 casalingo contro gli emiliani.
“Dobbiamo parlare con i fatti, non con le parole. Da situazioni come queste se ne esce con grinta e determinazione: penso che la grinta non manchi, ma evidentemente ce ne vuole di più. Dobbiamo tutti dare qualcosa in più, limitando gli errori e mostrando maggior continuità -spiega il tecnico uruguaiano che non si preoccupa del poco tempo a disposizione per preparare la gara-. Credo che sia più importante l’aspetto psicologico. Mi aspetto una partita equilibrata. Il Verona ha entusiasmo, corsa e grinta, pressa molto; noi sappiamo che ci aspetta una battaglia calcistica. Dovremo farci trovare pronti, svegli, controbattere sul piano della corsa ma anche su quello del palleggio, con la giocata giusta al momento giusto”.
“Non è che abbiamo perso una partita e rinunciamo a giocare. Questa squadra non è capace di buttare la palla avanti: deve cercare di esprimersi attraverso il gioco -sottolinea Lopez che difficilmente rischierà Pisano mentre è stato convocati Ibraimi-. I buoni giocatori vengono fuori nei momenti difficili, noi i giocatori buoni li abbiamo. Siamo amareggiati, io per primo, ma il destino è nelle nostre mani. Dobbiamo rialzare la testa”. (adnkronos.com)

Condividi