C. Ponticelli-S. Vito Positano 2-0. Doppio Simonetti e Masecchia sorride

C. PONTICELLI: Ostinato, Di Donna, Incarnato P., Mele, Incarnato V., De Stefano, Raffone, Manfregola (85′ Ricciardi), Licciardi, Simonetti (73′ Cipollaro), Infante (55′ Pagano). A disp.: Manzella, Cerqua, Scognamiglio, Bifaro. All. Masecchia (in panchina Paladino)

S. VITO POSITANO: Mocanu, Galasso, Di Martino (46′ Lubrano di Scassacanciello), Falanga (80′ Ruggiero), D’Alessio, Santaniello, Mugolieri, Longobardi, Esposito, Porzio, Fusco. A disp.: Palumbo, Vanacore, De Pippo, De Rosa, Mandara. All. Carretta

ARBITRO: Mauro di Agropoli (Forlenza – Di Tommaso)

MARCATORI: 41′, 67′ Simonetti (CP)

AMMONITI: Licciardi, Simonetti, Pagano, Manfregola (CP), D’Alessio, Porzio, Galasso (SVP)

NOTE: partita a porte chiuse. Terreno di gioco (terra battuta) in ottime condizioni. Giornata calda e soleggiata. Al 32′ Mocanu respinge un rigore calciato da Simonetti.

 

NAPOLI – Campania Ponticelli in vetta alla classifica in solitaria. Almeno fino al pranzo domenicale di domani, quando scenderà in campo l’Atletico Vesuvio che ospiterà il Pro Pagani. Il team di Masecchia, oggi assente per squalifica, balza in testa grazie alla vittoria sul San Vito Positano, squadra che occupa le posizioni a ridosso della zona play-off. Campania che è tornato alle sue origini, alla sua casa naturale: l’Ascarelli di via Argine. E che i giocatori biancorossi si sentano a proprio agio, nonostante l’assenza del pubblico, si vede sin da subito. Una partita, quella di oggi, dominata in lungo e in largo, e che quasi mai è parsa in discussione. Dall’altra parte la squadra del giovane Caretta ha mostrato una certa solidità, confermando le ottime prestazioni offerte fin qui. Non a caso la partita stenta a decollare e le prime azioni degne di nota si annotano attorno alla mezz’ora. Al 27′ Mele, giornata dal piede caldo per lui, lancia Raffone. Controllo e conclusione potente a lato per il numero 8 che oggi sostituisce Esposito, fuori per squalifica. Al 29′ è un rimpallo a favorire la conclusione di Licciardi a pochi passi dalla porta, ma il pelato di Masecchia si conferma in un momento no e spreca calciando debolmente. Al 32′ Mauro fischia il rigore al Campania per un fallo di mano dalla barriera dopo una punizione in seconda a limite dell’area. Dal dischetto Simonetti calcia malissimo, debole e centrale. Mocanu non ha problemi a respingere con i piedi. Il numero 10 però, non si mortifica e prende per mano i suoi. Al 36′ è proprio Simonetti a provare la conclusione volante su cross dell’esordiente Di Donna, ma il tiro è debole. Mocanu blocca e fa subito partire il contropiede: la palla arriva a Porzio a ridosso della bandierina, nonostante il raddoppio di marcatura si libera di Mele e Di Donna e calcia da posizione defilata. Palla sul palo e poi sul corpo di Ostinato che si salva. Al 41′ c’è il vantaggio dei padroni di casa. Palla lenta al centro per la testa di Simonetti, Mocanu esce a vuoto ed il fantasista biancorosso incorna per la conclusione vincente. Un gol che permette al Campania di andare negli spogliatoi con una rete di vantaggio.

Inizia la ripresa con il San Vito Positano voglioso di ritrovare la parità, cos√¨ al 52′ ci prova capitan Longobardi da fuori area, ma la palla finisce a lato controllata da Ostinato. Al 56′ Mele lancia Simonetti sul filo del fuorigioco, sinistro al volo per l’attaccante che non trova la porta di poco. Al 62′ Longobardi calcia una punizione da metà campo per il San Vito, palla in area che arriva sui piedi di Porzio. Doppia conclusione del neroverde, due volte respinta dalla difesa. Brividi per Ostinato, che non deve neanche intervenire. Al 67′ raddoppia il Ponticelli. Palla in profondità per il neo entrato Pagano, che arriva sul fondo e serve a Simonetti il pallone della doppietta personale sul piatto d’argento. A questo punto i padroni di casa controllano senza disdegnare le sortite offensive. La più ghiotta a cinque minuti dalla fine con Licciardi che supera si slancio gran parte della difesa avversaria per poi calciare a lato. Si chiude cos√¨ un’altra brillante partita per il Campania Ponticelli, che si conferma come la squadra da battere.

Claudio Musella

Addetto Stampa