Bosnia Erzegovina-Italia 0-2. Azzurri sontuosi, staccato il pass per le Final Four di Nations League

L’Italia da seguito alla bellissima prestazione di sabato contro la Polonia, riuscendo ad ottenere la vittoria anche nell’ultima giornata del gruppo 1 di Nations League contro la Bosnia-Erzegovina. Allo Stadion Grbavica di Sarajevo, gli azzurri hanno ottenuto un netto successo sulla selezione bosniaca, passando alle Final Four della competizione europea per nazionali, in compagnia di Belgio, Francia e Spagna, che saranno ospitate proprio dall’Italia nell’ottobre del 2021.

INCANTITALIA – Il match si indirizza sui binari giusti già nella prima frazione di gioco. Una Bosnia ben messa in campo, dal punto di vista tattico, prova a fare male agli italiani, ma la poca qualità in attacco non da molte preoccupazioni alla retroguardia azzurra. Diversamente Insigne e Belotti ne hanno da vendere di qualità, infatti, il capitano del Napoli suggerisce deliziosamente l’ariete granata, che come può riesce a superare Piric. Un match vivo, un’Italia padrona del gioco che sfiora il raddoppio con Insigne, tra i migliori in campo, ma il folletto di Frattamaggiore trova solo il palo. Il colpo del KO non arriva nei primi 45 minuti, in cui la selezione italiana domina in lungo e in largo, ma va al riposo col minimo vantaggio.

ALL-IN AZZURRI – Nella ripresa la nazionale di Mancini, che non è in panchina causa Covid-19 e sostituito per la seconda volta da Evani, continua a gestire il match, cercando di chiudere i conti. L’inerzia è tutta per gli azzurri, che trovano il raddoppio sull’asse Made in Sassuolo: Locatelli inventa e Berardi in acrobazia la devia in rete. Il nuovo vantaggio permette all’Italia di ragionare con maggiore tranquillità, gestendo le trame di gioco senza concedere niente ai bosniaci, che provano a spingere sulle corsie laterali senza mai sfondare. La Bosnia resta anche in dieci dopo l’infortunio capitato a Sanicanin, con cinque sostituzioni da già effettuate. E’ il canto del cigno per la squadra di Bajevic, che chiude l’avventura nella League A della Nations League retrocedendo in B. L’Italia, invece, vola alle Final Four della competizione.

TABELLINO DI GARA
BOSNIA-ERZEGOVINA – ITALIA: 0-2 (0-1 pt)

Bosnia-Erzagovina (4-3-3): Piric; Corluka, Hadzikadunic, Sanicanin, Kadusic (79′ Todorovic); Cimirot, Pjanic (76′ Danilovic), Gojak; Tatar (79′ Rahmanovic), Prevljak (79′ Hadzic), Krunic (71′ Loncar). A disposizione: Dizdarevic, Kacavenda, Kovacevic, Milosevic, Nastic, Visca, Ziljkic. Allenatore: Dusan Bajevic

Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (46′ Di Lorenzo), Acerbi, Bastoni, Emerson Palmieri; Barella, Jorginho, Locatelli; Berardi (82′ Bernardeschi), Belotti (82′ Lasagna), Insigne (93′ Calabria). A disposizione: Merret, Sirigu, D’Ambrosio, Orsolini, Pessina, Romagnoli, Soriano Tonali. Allenatore: Roberto Mancini (in panchina Evani)

direttore di gara: Artur Dias (POR)
assistenti arbitrali: Rui Tavares – Paulo Soares (POR)
IV ufficiale: Vitor Fernandes Ferreira (POR)

marcatori: 22′ Belotti (I), 68′ Berardi (I)

ammoniti: Kadusic (BE), Romagnoli (I), Berardi (I)
espulsi: //
angoli: 3-7
recuperi: 1’pt, 3’st
note: Romagnoli ammonito dalla panchina